Get a site

BENNET GRAHAM

Conosciuto come Benito Bonito (1790 c.ca – Caraibi, 1820) è stato un pirata inglese.

Non si sa molto su Benito Bonito; nacque probabilmente intorno al 1790. Navigava a bordo del galeone spagnolo Relampago.
La carriera piratesca di Bennet Graham ha inizio lungo le coste africane, all’epoca territorio coloniale inglese; proprio per questa ragione, la Corona Britannica prese a dargli la caccia. Per sfuggire alla marina inglese, Graham si trasferì dunque nel mar dei Caraibi, dove ebbe modo di riscontrare maggiori profitti che nel passato: qui catturò il galeone spagnolo a bordo del quale compirà, in seguito, le sue razzie.
Nel territorio caraibico fu attivo dal 1818 al 1820; ma è nel 1819 che compì la sua impresa più grande. Benito attraccò al porto della città di Acapulco e, durante la notte, mandò i suoi uomini a uccidere le guardie; dopodiché indossarono le uniformi delle guardie uccise e il resto dell’equipaggio caricò tutto l’oro cittadino sul galeone. Una volta salpato con il bottino, Benito fuggì sull’Isola del Cocco dove nascose il tesoro, probabilmente sotto le scogliere di Wafer Bay.
Dopo tale impresa, due membri del suo equipaggio furono impiccati. Benito venne lasciato in vita a patto che rivelasse la posizione del suo nascondiglio in India Occidentale. Pur avendo confessato, venne egli stesso giustiziato nel 1820. Il suo tesoro, il cui valore è stimato intorno ai 300 milioni di dollari, non verrà mai ritrovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.