Get a site

CERNIA ATLANTICA, Epinephelus striatus, Nassau grouper

CERNIA ATLANTICA, Epinephelus striatus, Nassau grouper

 

Cernia Nassau, Epinephelus striatus, imboscate la sua preda sulla barriera corallina dei Caraibi.

CERNIA ATLANTICA, Epinephelus striatus, Nassau grouper, cernia Nassau

La cernia Nassau (Epinephelus striatus) è uno dei più numerosi pesci nella famiglia Serranidae che sono comunemente denominate cernie . E la cernia più importante per la pesca commerciale nel Indie Occidentali , ma è stata messa in pericolo dalla pesca eccessiva.

Descrizione: La cernia Nassau è un pesce di grandi dimensioni, oltre un metro di lunghezza e fino a 25 kg di peso. Ha un corpo tozzo e la bocca larga, che utilizza per prede “inspirirando”. Il suo colore varia a seconda le circostanze un indivudual pesci e l’ambiente. In acque poco profonde (fino a 60 piedi), la cernia è un colore bruno, ma gli esemplari che vivono in acque più profonde sono rosa o rossi, o il colore a volte è rosso-arancio. Sovrapposto al colore di base vi sono un certo numero di strisce chiare e più scure, macchie nere sotto e dietro l’occhio, e una striscia a forcella sulla sommità della testa ed una larga e nera macchia a sella sul peduncolo caudale.

Nassau Grouper, Epinephelus striatus

 

 

 

 

Ecologia

La cernia Nassau vive nel mare, preferendo stare vicino a scogliere , è uno dei più grandi pesci si trovano vicino le barriere coralline . Si può trovare ovunque dalla battigia in poca acqua e fino a 100 m di profondità. Il Nassau Grouper vive nella parte occidentale dell’Oceano Atlantico , da Bermuda , Florida e il Bahamas a nord al sud del Brasile , ma si trova solo in pochi luoghi nel Golfo del Messico , in particolare lungo la costa del Belize . E ‘un pesce solitario, alimentando di giorno, principalmente di altri pesci e piccoli crostacei come granchi e aragoste di piccole dimensioni. Depone le uova a dicembre e gennaio, sempre nel periodo della luna piena, e sempre nelle stesse posizioni. Alla luce della luna piena, un gran numero di cernia in gruppo si riuniscono per l’accoppiamento in riproduzione di massa. Uno dei motivi del perchè la specie è stata messa in pericolo sono  le attività di pesca che sta così impoverito il numero di cernie Epinephelus striatus in quanto i suoi gruppi di riproduzione enormi sono facili bersagli per i pescatori, che raccogliere un gran numero di cernie in fase di riproduzione, che poi ovviamente non può riprodursi. Molte altre specie di cernia sono in difficoltà di diventare pericolo di estinzione o estinti per la stessa ragione.

Conservazione

La cernia Nassau viene pescata sia commercialmente che per lo sport, è meno timida di altre cernie, e sono facilmente avvicinate da subacquei . Tuttavia, i suoi numeri sono stati drasticamente ridotti dalla pesca eccessiva negli ultimi anni, ed è la sua riproduzione è lenta. Inoltre, le sue zone di riproduzione storiche sono facilmente mirati per la pesca, che tende a rimuovere i membri sessualmente attivi del gruppo. La specie è quindi molto vulnerabile a sfruttamento eccessivo , ed è riconosciuta come via di estinzione sulla Lista Rossa IUCN . I governi degli Stati Uniti , la isole Cayman e Bahamas hanno vietato la pesca per la cernia Nassau, negli ultimi anni. Nella pesca delle Isole Cayman nei fori riproduzione della cernia era stata bandita fino alla fine del 2011, ed anche nelle Bahamas nei mesi di dicembre 2003 al febbraio 2004 è stata arrestata. Il Nassau Grouper è a grave rischio di estinzione.

Un sito di deposizione delle uova di grandi dimensioni per la specie si trova al Reef di Glover , al largo della costa del Belize. E ‘stato identificato come uno dei due soli siti vitali per la specie, di nove posizioni originariamente conosciute. Nel 2002, questa zona è stata dichiarata riserva marina di particolare, permanentemente chiusi alla pesca.

Ci sono molti metodi che sono stati messi in atto per aiutare la cernia a fine della sua conservazione . Ci sono stagioni chiuse e senza permessi di  pesca. Queste stagioni coincidono con la stagione riproduttiva. Ci sono regole che consentono la pesca al pesce solo sopra 3 libbre per dare al pesce più giovane la possibilità di deporre le uova. Ci sono aree protette in cui non si è autorizzati a pescare e vi è un divieto assoluto di pesca alla cernia in acque federali degli Stati Uniti. Ci sono anche le protezioni dei siti di deposizione delle uova in ogni momento in certi luoghi.

In conclusione:

Le minacce sono: la pesca eccessiva -Pesca durante il periodo riproduttivo – perdita Habitat, Inquinamento invasivo. Ci sono comunque “attenzioni” per cercare di proteggere la cernia contro queste minacce.

Il Nassau Grouper è stato immesso sul redlist la World Conservation Union di specie minacciate nel 1996 ed è stato determinato a essere in pericolo perché la sua popolazione è diminuita del 60% negli ultimi 30 anni. Si stima che oltre un terzo delle aggregazioni riproduttive sono scomparsi e la cernia è considerata commercialmente estinte in alcune zone.

La popolazione attuale del cernia Nassau è stimato a più di 10.000 individui maturi, ma la popolazione è stimata essere ancora in diminuzione. Insieme con la cernia il loro habitat idoneo è in declino. Hanno bisogno di coral reef habitat di qualità per sopravvivere. Quindi, a causa del sovrasfruttamento e la perdita di habitat le prospettive per il Grouper Nassau non sono ottimistiche.

La cernia Nassau è stato raffigurato sui francobolli di Cuba (1965, 1975), Bahamas (1971 5 cent), e Antigua e Barbuda (1987 40c).

Cernia Nassau in Saba.

In acquario:

Alimentazione: Crostacei, Granchi, Krill, Paguri, Piccoli pesci, Polpa di gambero
Acquario: ~ 10000 Liter
Grado di difficoltà Solo per acquariofili esperti

CERNIA ATLANTICA. Epinephelus striatus

Epinephelus striatus – CERNIA ATLANTICA


“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.