Crea sito

Flying Rays ,Mobula Mobular,Mobula rays,Volanti marini+Videos

Flying Rays ,Mobula Mobular,Volanti marini

Flying Rays -Is it a bird? Is it a plane? No, it's a flying mobula ray soaring high off the Mexican shore

Flying Rays ,Mobula Mobular,Volanti marini

Is it a bird? Is it a plane? No, it’s a flying mobula ray

Sono uno spettacolo da vedere. In fondo all’articolo i filmati

(Articolo n. 37 nella categoria Pesci : cercare altri articoli in “Cerca nel Blog” opp. In  ”Naviga in Filmati di Mare )
Articolo n. 3  della serie *Volanti marini* Altri articoli:

N. 1 :  “Pesci Volanti” – Exocoetidae ,Pesci volanti,flying fish,Pesce rondine

N. 2 : “Calamari volanti – flying squid-Calamari volanti -flying squid, Volanti marini

Mobula è un genere di ray (raggio) nella famiglia Myliobatidae (aquile di mare – eagle rays). Il loro aspetto è simile a quello di Mante , che sono nella stessa famiglia. Specie di questi generi sono spesso indicati collettivamente come “Flying Mobula” o semplicemente “Flying raggi”, a causa della loro propensione per la violazione breaching, a volte in modo spettacolare. Il pesce diavolo può raggiungere una larghezza di disco fino a 5.2 metri (17 piedi) disco 2-3 volte più largo che lungo con i margini anteriori convessi e quelli posteriori concavi e probabilmente può pesare più di una tonnellata, secondo solo al Manta di dimensione. Nonostante le loro dimensioni, poco si sa su questo genere, gran parte di esso che è da aneddoti.

Foto di copertina: Flying Rays ,Mobula Mobular

Is it a bird? Is it a plane? No, it’s a flying mobula ray soaring high off the Mexican  Lurking off Mexico’s eastern shore in the Sea of Cortez, these flap-jack-like creatures burst out of the water with graceful precision.
Soaring as high as two metres above the plankton-rich green water, mobula rays are a sight to behold.
Here in the Sea of Cortez four species of mobulas (tarapacana, thurstoni, munkiana, and japanica) occupy the waters along with the giant manta ray.
The mobula ray bursts through the water

E ‘un uccello? E ‘un aereo? No, è un volo di Mobula: impennata alta al largo della costa messicana.
Pubblicato da Oliver in agguato fuori sponda orientale del Messico nel Mar di Cortez, queste creature simili flap-jack “scoppiano” fuori dall’acqua con precisione.
Qui, nel Mar di Cortez quattro specie di mobule (tarapacana, thurstoni, munkiana e Japanica) occupano le acque con la manta gigante.

Flying Rays ,Mobula

Habitat ed abitudini

La specie è diffusa nell’Atlantico orientale (dal Senegal all’Inghilterra) in Irlanda sudoccidentale, Mediterraneo e Portogallo a sud fino al Senegal, incluse le Isole Canarie e Azzorre; è stata catturata anche ad occidente (New Jersey e Cuba); Raramente nell’Atlantico nordoccidentale è presente nel Mediterraneo occidentale e centrale.

Nel Mediterraneo ne esiste una soltanto la M. mobular con un aculeo codale corto, ma è estremamente raro incontrarla.

In Italia è citata per il Golfo di Genova e per la Sicilia.

La specie è pelagica, che a volte si avvicina alla costa, di abitudini anche gregarie; può compiere salti fuori dall’acqua, nonostante la mole. Le Mobula rays nel Golfo di California (Sea of Cortez) sono state segnalate alla violazione (breaching) con salti più in alti di 2 metri sul livello del mare.

Mobula mobular -Diavolo di mare

Alimentazione:

l’alimentazione è composta da piccoli pesci e crostacei planctonici

Anche questo animale conferma la regola che i più grossi animali marini esistenti si nutrono di specie piccole quali quelle che compongono il plancton (pensiamo ai Cetacei con le balene, ai pesci cartilaginei con gli squali balena ed elefante, per giungere alle Mante o Diavoli di mare).

Classificazione scientifica
Regno: Animalia
Phylum: Chordata
Classe: Chondrichthyes
Sottoclasse: Elasmobranchi
Superordine: Batoidea
Ordine: Myliobatiformes
Famiglia: Myliobatidae
Sottofamiglia: Mobulidae
Genere: Mobula
Rafinesque , 181
Nel genere Mobula vi sono 8 specie divise in due gruppi distinti dalla presenza o assenza della spina sulla coda.

Fishbase riconosce le seguenti specie:

  • Mobula eregoodootenkee ( Bleeker , 1859) (Pygmy devil ray -raggio diavolo pigmeo)
  • Mobula hypostoma ( Bancroft , 1831) (Lesser devil ray -Lesser diavolo ray)
  • Mobula Japanica ( JP Müller & Henle , 1841) (Spinetail Mobula)
  • Mobula kuhlii ( JP Müller & Henle , 1841) (Shortfin devil ray -squalo diavolo ray)
  • Mobula mobular ( Bonnaterre , 1788) (Devil fish -pesce diavolo)
  • Mobula munkiana Notarbartolo di Sciara , 1987 (Munk’s devil ray)
  • Mobula rochebrunei ( Vaillant , 1879) (Lesser Guinean devil ray)
  • Mobula tarapacana ( Philippi {} Krumweide , 1892) (Chilean devil ray -raggio diavolo cileno)
  • Mobula thurstoni ( Lloyd , 1908) (Smoothtail Mobula)

Alcune di esse sono provviste di aculeo velenifero caudale (come ad esempio la Mobula mobular), altre invece ne sono prive, come ad esempio la Mobula hypostoma.

I nomi di alcune Mobule:Mobula eregoodootenkee, Mobula hypostoma, Mobula japanica, Mobula kuhlii, Mobula mobular, Mobula munkiana, Mobula tarapacana o Mobula coilloti, Mobula thurstoni

Flying Rays ,Mobula Mobular

È a prima vista praticamente identica alla manta tropicale la Mobula mobular: leggermente più piccola ma ugualmente gigantesca ha la stessa struttura del corpo e le curiose appendici cefaliche che le hanno valso il nome di diavolo di mare.A differenza della Manta, la bocca della Mobula però è posta più in basso, e ha una coda assai più lunga.

La bella, innocua e curiosa, Mobula mobular, ingiustamente nominata Diavolo, appartiene all’ordine Raiformi, famiglia Mobulidae, genere Mobula. Le Mante vere (del genere Manta) hanno la bocca situata trasversalmente all’estremità del capo e con i denti solo nella mascella inferiore; le specie del genere Mobula hanno la bocca (quasi dritta ed ampia poco meno del capo)  situata inferiormente e con serie di 150-160  piccoli, ovali o cuoriformi in ambedue le mascelle.  
Al centro sporge il capo, che ha occhi laterali assai sporgenti e subovali. Dietro gli occhi si aprono gli spiracoli, che sono preceduti da una specie di solco lungo il lato della testa. Le aperture branchiali sono ampie.
Il nome Diavolo origina probabilmente dall’aspetto del capo che porta due pinne cefaliche allungate e distanziate fra loro per tutta la lunghezza del capo e che sono pronunciate e simili a corna e dal colore nero del dorso e delle enormi pinne pettorali collegate al capo al disotto degli occhi e che si interrompono in tale posizione, utilizzate come “ali” nel blu liquido. La dorsale è piccola e situata alla base della coda. Le ventrali sono piccole e poco sporgenti dal margine posteriore del disco, la codale manca. L’aculeo codale è corto.
L’animale è in realtà estremamente pacifico ed inoffensivo, malgrado la mole colossale che può raggiungere. Come detto, la colorazione del dorso è nera, anche con riflessi bluastri o brunastri; il ventre è bianco, talvolta con macchie nere. 
Se nella nostra tradizione è considerata pericolosa e demoniaca, con una forza tale da poter trascinare a fondo una piccola imbarcazione, lungo le coste del Senegal i ragazzi giocano in acqua con lei e si fanno trascinare aggrappandosi alla coda.

Mobula Mobular

Riproduzione:
La riproduzione è ovovivipara in quanto i piccoli nascono dopo essersi schiusi da uova nel corpo della madre ed il parto è intorno al mese di settembre.
Per via della sua supposta rarità e basso potenziale riproduttivo (tra i più bassi tra gli elasmobranchi), è considerata minacciata e quindi inclusa nell’Allegato II del Protocollo sulle Aree Specialmente protette e sulla Conservazione della Biodiversità della Convenzione di Barcellona.
Pesca:
La pesca non è generalmente praticata ed è solo casuale che tali animali rimangano prigionieri nelle tonnare o nelle reti. In alcune nostre aree del meridione veniva o viene cacciata con l’arpione quando stagionalmente è più facile osservarla in superficie (es. luglio-agosto nello Stretto di Messina); la scarsa qualità delle carni e la strenua resistenza alla cattura la rendono comunque oggi raramente oggetto di pesca: solo alcune parti vengono utilizzate per alimento (pinne pettorali) ributtando a mare il resto perchè ritenuto possedere addirittura uno sgradevole odore di orina; in alcune zone della Calabria le carni vengono essiccate.

Le altre Mobule

Mobula eregoodootenkee- Pygmy devil ray

 

Mobula hypostoma Lesser devil ray

Mobula japanica - Spinetail mobula

Mobula japanica - Spinetail mobula

Mobula kuhlii (Shorthorn devilray)

Mobula munkiana - Munks Devil Ray

Mobula tarapacana o Mobula coilloti - Chilean devil ray -raggio diavolo cileno

 

Mobula thurstoni - Smoothtail Mobula

 

Mobula thurstoni Smoothtail mobula feeding, Sea of Cortez

Mobula rochebrunei - Lesser Guinean devil ray

A schermo intero – Il video: Pelicans and Flying Rays (Narrated by David Tennant) – Earthflight – BBC One


Mobula Rays leaping in Baja California

Video Mobula Mobular Davvero bello
Mobula tarapacana

Dive Azores – Manta ray – Mobula tarapacana con musica deliziosa

 

 

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.