Get a site

H.L.HUNLEY Il recupero e ritrovanento

H.L.HUNLEY  Il recupero e ritrovanento

H.L.HUNLEY  Il recupero – Durante le fasi per riportarlo alla luce

H.L.HUNLEY  Il recupero e ritrovanento

(17 nostri articoli per tutta la storia del sommergibile a manovella)

 14 di 17

1863: H.L.HUNLEY-Il primo sottomarino della storia, a Manovella

IL RECUPERO DELLO SCAFO ED IL SISTEMA DI CONSERVAZIONE.

La missione storica: dopo l’attacco Il sottomarino Hunley, lanciò dei lampeggi con la sua lanterna blu per segnalare il successo dell’attacco e mentre si allontana da quelle acque, misteriosamente scomparve in mare e non se ne seppe più niente per 131 anni finché nel 1995 una squadra di esperti finanziata dal famoso romanziere (romanzi d’ avventura) ed esploratore subacqueo Clive Cussler non l’avrebbe ritrovato!!

Il recupero dell’ Hunley, è stato preceduto, accompagnato e seguito da un battage «patriottico» imponente.

Finalmente nel 2000 dopo 136 anni dall’affondamento il recupero avvenuto esattamente l’8 agosto 2000: lo stato di conservazione era stupefacente, a bordo vi erano ancora i resti degli 8 uomini dell’ equipaggio compreso il Capitano.

Hunley al momento del suo ritrovamento, da un'animazione grafica

Hunley al momento del suo ritrovamento, da un’animazione grafica

La ricerca

L’Hunley passò alla storia come il primo sottomarino ad affondare una nave nel corso di un’azione di guerra, fatto eccezionale per l’epoca, mai più verificatosi sino alla prima guerra mondiale. Il sottomarino fu lungamente cercato da generazioni di studiosi e cacciatori di relitti e infine localizzato dalla squadra di archeologi subacquei di Clive Cussler, celebre scrittore di romanzi d’avventura e fondatore e presidente della National Underwater & Marine Agency, dopo 15 anni di ricerche. Dopo anni di polemiche circa l’opportunità o meno di recuperarlo (le spoglie dell’equipaggio giacevano ancora al suo interno) e su chi ne avesse la competenza, l’Hunley venne finalmente recuperato nel 2000 da un consorzio di enti statali e della marina sotto la supervisione di una nutrita squadra di esperti e archeologi subacquei; durante le operazioni di apertura e restauro del sottomarino, furono recuperate le spoglie dell’equipaggio, successivamente seppellite durante una solenne cerimonia.

I resti degli otto confederati sono stati seppelliti con gli onori militari, alla presenza di migliaia di persone, nel cimitero di Magnolia a Charleston. E non senza qualche strascico polemico: perché il funerale ha dato la possibilità ai nostalgici di Ol’ Dixie, il Vecchio Sud, di tirare fuori le bandiere con la croce di sant’ Andrea blu in campo rosso, drappeggiate con cura sulle bare, e le vecchie uniformi grigie dei confederati, risfoderando un orgoglio sopravvissuto alla sconfitta e al tempo. Mentre gli attivisti per i diritti civili e le comunità nere non hanno visto di buon occhio tutta questa ostentazione di simboli di quello che viene considerato lo stato schiavista per antonomasia.

Cussler parla diffusamente della storia dell’Hunley e del ritrovamento del relitto nel suo libro Cacciatori del mare del 1996, oltre che sul sito ufficiale della NUMA. Lo stesso Cussler descrive il recupero del sottomarino nel libro Navi fantasma del 2002.

H.L.HUNLEY  Il recupero -Durante le fasi per riportarlo alla luce

H.L.HUNLEY  Il recupero -Durante le fasi per riportarlo alla luce

H.L.HUNLEY  Il recupero -Durante le fasi per riportarlo alla luce

 

H.L.HUNLEY  Il recupero -Le fasi per riportarlo alla luce: il recupero dello scafo

  Il ritrovamento dell’Hunley nel 1995, il suo recupero nel 2000  le possiamo definire le fasi iniziali delle varie attività successive e necessarie. Basti pensare a quanti archelogi, ingegneri, tecnici sono stati impegnati all’apertura ed alla conservazione dell’Hunley. Riportiamo le date degli interventi principali sui resti del submarine

** 22 gennaio 2001
24 Aprile 2001 26 Ottobre 2001
16 Febbraio 2001 27 aprile 2001 2 NOVEMBRE 2001
9 marzo 2001 30 Apr 2001 9 NOVEMBRE 2001
15 marzo 2001 10 maggio 2001 30 novembre 2001
20 marzo 2001 17 maggio 2001 7 DICEMBRE 2001
27 Marzo 2001 21 Mag 2001 25 Gennaio 2002
5 aprile 2001 25 maggio 2001 1 febbraio 2002
10 aprile 2001 28 settembre 2001 8 Febbraio 2002
13 Aprile 2001 11 OTTOBRE 2001 9 Febbraio 2002
16 aprile 2001 12 Ottobre 2001 3 aprile 2002
19 aprile 2001 19 ottobre 2001

Prendiamo ad esempio la prima data ** 22 gennaio 2001

L'archeologo Shea McLean rimozione dei sedimenti dal serbatoio di zavorra durante lo scavo di poppa.

Hunley -L’archeologo Shea McLean rimozione dei sedimenti dal serbatoio di zavorra durante lo scavo di poppa.

Il serbatoio di zavorra di poppa che mostra l'alloggiamento dell'albero dell'elica esposto dopo la rimozione dei sedimenti.

Hunley -Il serbatoio di zavorra di poppa che mostra l’alloggiamento dell’albero dell’elica esposto dopo la rimozione dei sedimenti.

——————————————————————————————————–

Lo scavo preliminare del serbatoio reattore poppa comincia attraverso un foro preesistente trovato lato superiore dritta dell’area zavorra poppa. Ciò fornirà una limitata, ma facile accesso all’interno del sommergibile, e fornire dati importanti sulla condizione e natura delle lamiere dello scafo, serbatoio di zavorra, le piastre della protezione e rivetti, e la posizione delle macchine della nave, come l’albero di trasmissione e comandi dello sterzo.

———————————————————————————————————

Ogni data corrisponde ad un specifico intervento. Sicuramente sarebbe interessante analizzarle tutte, magari in un’altro specifico articolo .

Oggi l’Hunley è collocato all’interno di una vasca d’acqua dolce con aggiunta di una particolare soluzione per evitare gli effetti corrosivi.

(Qualche foto ed in un prossimo articolo i dettagli )

H.L.HUNLEY  La grande vasca di acqua dolce trattata per evitare l’avanzamento della corrosione

Lo scafo è conservato in una grande vasca di acqua dolce trattata per evitare l’avanzamento della corrosione

Lo scafo è conservato in una grande vasca di acqua dolce trattata per evitare l’avanzamento della corrosione
“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.