Get a site

L’insetto gioiello come souvenir

Quando pensi di averle viste tutte, ecco che spunta l’ insetto gioiello a farti capire che non c’è limite alla crudeltà umana.

Insetti vivi trasformati in veri e propri gioielli da indossare. Tutto questo accade in Messico, dove scarafaggi, coleotteri e altri piccoli insetti vengono ricoperti di pietre preziose. Le gemme vengono applicate sul dorso dell’animale per mezzo di una colla particolare e poi venduti in negozi che hanno tutta l’aria di essere vere e proprie gioiellerie, dove persone senza scrupoli li acquistano come souvenir.

L’insetto, visibilmente affaticato dal peso delle gemme preziose, resta attaccato all’indumento grazie a delle spille o delle pratiche clip, tipiche proprio delle più comuni spille. Chi li produce sostiene che l’usanza sarebbe da ricondurre alla civiltà Maya, nella quale le donne erano solite portare “oggetti” di questo tipo, peccato che dai Maya ad oggi siano passati circa 500 anni, periodo durante il quale l’uomo avrebbe dovuto evolversi in molti aspetti della vita.

Per fortuna l’esportazione di questi pseudo gioielli viene frenata dal divieto, negli Stati Uniti, di introdurre qualunque tipo di insetto, al fine di evitare l’inserimento di specie invasive nel territorio. Per questo motivo nel 2010, in Texas, una donna fu fermata alla dogana, dove fu privata dell’insetto che portava attaccato alla giacca come fosse una normalissima spilla.

Al di là dell’opinabile gusto di queste persone, divertite da un insetto che si dimena sulla propria spalla, risulta veramente difficile comprendere come una persona possa acquistare un oggetto il quale nasconde sotto di sé un essere vivente, degno di rispetto per quanto piccolo sia.

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.