Crea sito

“PANAMA 3 settembre 1857 SS Sonora e la SS Central America”

NAVE: S.S. Central America

“PANAMA 3 settembre 1857 SS Sonora e la SS Central America”

*AMERICA’S LOST TREASURE – (IL TESORO DELL’AMERICA PERDUTO)-*
Un racconto , ma una storia antica! “PANAMA 3 settembre 1857 SS Sonora e la SS Central America”

Un racconto, una antica storia: 1857

la spedizione di oro verso l’est, soprattutto via mare da San Francisco a Panama, con trasbordo dall’altra parte dell’istmo (il canale ancora non c’era) e ripartenza su un’altra nave diretta a New York.Le cose però, non sempre vanno liscie. Diversi naufragi funestano questi viaggi, e oltre alla perdita di vite umane va registrata anche quella di ingenti quantità di monete.
Da questo punto di vista, il naufragio più ricco e famoso è sicuramente quello della S.S. Central America….correva l’anno 1857.
Il 20 agosto 1857 più di 400 passeggeri si imbarcano a San Francisco sulla nave a vapore S.S. Sonora della Compagnia Pacific Mail Steamship Line. In aggiunta al “gold treasure” (così veniva chiamato dalla stampa popolare) stivato nella nave come trasporto commerciale, si calcola che ogni passeggero avesse con sè da 1.000 a 5.000 dollari in monete d’oro.
Il valore stimato di oro, in monete e lingotti, sulla S.S. Sonora è di oltre 2 milioni di dollari, calcolando il prezzo dell’oro a 20,67 dollari l’oncia, come era allora (provate a calcolare il valore odierno, con l’oro a quasi 1.400 dollari l’oncia .
I primi giorni di viaggio sono un incanto 🙂 Dopo una sosta a Manzanillo, sulla costa messicana, e una notte passata ad Acapulco, la nave raggiunge il Golfo di Panama il 2 settembre 1857. I passeggeri vengono fatti sbarcare e trasferiti in treno (con la Panama Railroad, aperta nel 1855) ad Aspinwall, sulla sponda atlantica dell’istmo.
Qui, vengono fatti salire sulla Central America, destinazione New York
Fonte lamoneta.it

NAVE : SS Sonora

NAVE: S.S. Central AmericaIl 3 settembre 1857 la Central America salpa da Panama, e dopo alcuni giorni di tranquilla navigazione, il 7 settembre fa scalo a L’Avana. Qui vengono imbarcati alcuni superstiti della Vespasian, che ha fatto naufragio alle Bahamas…un cattivo auspicioL’8 settembre la nave, al limite della sua capienza con 492 passeggeri (stimati) e 105 membri dell’equipaggio, fa rotta verso nord.
Ancora qualche giorno di calma poi, il 12 settembre, quello che sembrava solo un vento sempre più forte si muta in un vero e proprio uragano, al quale la Central America non riesce a resistere…la nave si spezza e affonda, trascinando con sè 435 vite e tutto il suo carico d’oro
Il relitto si adagia a 7.200 piedi (oltre 2.000 metri) di profondità, a 160 miglia dal porto di Charleston, South Carolina..
La SS Central America della compagnia Pacific Mail Steamship Line.

 UN MINIMO DI STORIA ED ANTEFATTO PER CALARCI NELLA STORIA CHE *Filmati Di Mare* VI RACCONTA:

Tesori nazionali — i gioielli della corona d’Inghilterra, tomba di Tutankhamon, Amber camera della Russia — sono affascinanti non solo perché sono uniche, inestimabile e di inestimabile valore, ma anche perché sono simbolici delle culture che li ha creati. Essi sono più appena raccolte di metalli preziosi e gemme.

Tesori nazionali tradizionali rappresentano spesso stravaganza e sfruttamento insolito delle società più democratiche. Che spesso emergono da un sistema di caste forte: omaggio di una nazione a un leader, accumulo propositivo di un re della ricchezza, la quota di un autocrate delle fatiche del suo popolo.

In una democrazia come gli Stati Uniti, creato “del popolo, dal popolo, per il popolo,” non non c’è nessun re o il faraone, non lo zar e quindi no corone, gioielli di nessun re, tombe del faraone, no. Accumulate tesori che esistono in America sono pubbliche o private, come ad esempio grandi collezioni d’arte o di altre reliquie culturali importanti. Tuttavia, queste tendono a la mancanza o l’intrinseco valore monetario o il simbolismo nazionale dei tesori nazionali tradizionali. In rare occasioni, può essere un significativo tesoro accumulato accidentalmente, il risultato di un atto di natura o un atto di Dio.

Quando La SS Central America della compagnia Pacific Mail Steamship Line affondò nelle acque profonde al largo della Carolina durante un mostruoso uragano nel 1857 , ha creato solo come un accumulo accidentale del tesoro. Diretto a New York con 38000 pezzi di posta e 578 passeggeri e dell’equipaggio, con la SS Central America sono affondate tonnellate di lingotti d’oro, monete, pepite e polvere estratta dai campi oro occidentali durante una definizione quarto di secolo quando il paese raggiunse l’età.

Perso per anni 131, il relitto della SS Central America è una capsula del tempo unica di informazioni e manufatti di un’epoca in cui c’è molto carattere e lo spirito dell’America sbocciata.
Il tesoro simbolizza uno dei periodi più significativi nella storia americana, il quarto di secolo tra invenzione 1837 di Samuel Morse del telegrafo, che ha lanciato il primo era di informazione elettronica del paese, e 1863 di Gettysburg di Abraham Lincoln, che ha dato voce alla domanda non detta che indugiava per decenni nel cuore e nella mente del popolo americano — se gli Stati Uniti “o qualsiasi nazione così concepito e così dedicato, può sopportare a lungo”.

Diventare gli studenti di questo periodo, ci siamo trovati parte di un movimento di persone cui interesse nella storia americana era aumentato drasticamente. Questo interesse ha portato a una varietà di prospettive moderne sul quarto di secolo che comprendeva la scoperta dell’oro occidentale, affondamento dell’America centrale e il panico economico del 1857.

Concordiamo con la scuola di pensiero del noto studioso Page Smith e altri che visualizzare il periodo di prima e dopo l’affondamento della SS Central America, come uno dei periodi più determinante nella storia americana, un tempo quando, come Smith intitolato la sua storia 1981 dell’era, “la nazione è venuto di età”.

Il telegrafo — il miracolo di comunicazione di questa età di informazioni elettroniche — ha causato la prima esplosione di informazioni elettroniche della nazione. Fino alla sua invenzione notizie condivise gli americani nel modo più duro, con una passeggiata a cavallo, o vela da un luogo a altro e poi tornare a casa. La velocità di informazioni condivise potrebbe essere non più veloce della velocità di qualsiasi particolare andata e ritorno.

Nel 1840, come il telegrafo divenne parte del tessuto della nazione, gli americani est del Mississippi potrebbero condividere notizie alla velocità della luce. Giunse notizia nella savana New York immediatamente. Un discorso presidenziale imposta fili canticchiando in tutto l’Oriente. Gli americani cominciarono a condividere i loro entusiasmi, le aspirazioni e le emozioni non solo come individui e gruppi regionali, ma anche come una nazione.

Il drammatico aumento della velocità di informazioni condivise portò ad un incremento drammatico in “connessione emozionale.” Con la possibilità di scambiare idee rapidamente, essere un americano divenne un’esperienza più immediatamente condivisa. Per la prima volta, molti americani cominciarono a credere nei loro cuori e le menti che l’esperimento democratico era riuscire e prospera. Tale convinzione ha permesso il carattere nazionale a fiorire in uno spirito americano in modo univoco e robusto in auto verso il progresso. Il sogno americano era vivo.

Nel 1893, noto studioso Frederick Jackson Turner definito questo sviluppo di carattere americano come una “grossolanità e forza combinata con acutezza e malumore; che le pratiche inventive girare la mente,e rapido trovare espedienti, quella stretta magistrale di cose materiali; quell’energia inquieto, nervoso; quella dominante individualismo.”

Oggi molte nazioni del mondo ammirano ed emulano ciò che significa essere americano. Gli americani, sia come individui e come nazione, sono caratterizzati a tratti briosi, ottimistici, visionari, lungimiranti, adattabili ed imprenditoriali, simboleggiate dai pionieri, avventurieri e nazione-costruttori a bordo della SS Central America

Con coraggio e ingegnosità, passeggeri ed equipaggio sopportato l’uragano per più di 40 ore ma poi la loro nave affondò. In un finale atto eroico, capitano William Lewis Herndon e il suo equipaggio salvarono le donne e i bambini calandoli nelle scialuppe di salvataggio a prezzo il sacrificio della propria vita.  Fonte: sscentralamerica.com

Linea del tempo S.S.Central America
La SS Central America ha trasportato il tesoro più parlato nella storia americana. Un libro sulla nave e il suo carico favoloso, nave d’oro, In The Deep Blue Sea, da Gary Kinder (Atlantic Monthly Press, 1998) era nella lista Best Seller del New York Times, e Warner Brothers ha acquistato i diritti per produrre un grande motion picture. Tommy Thompson, che ha organizzato la spedizione per individuare il piroscafo affondato e recuperare il carico, ha scritto un critico-acclamato libro, ha perso tesoro dell’America (Atlantic Monthly Press, 1998).

Ecco un breve riassunto della storia S.S. dell’America centrale.
SS Central America 28 ottobre 1852: commissionata dalla Mail Steamship Company degli Stati Uniti, la leggendaria SS Central America. è varata. Originariamente chiamato, S.S. George, era un tre alberi, 272-piedi lungo piroscafo che ha fatto 43 viaggi tra New York e Panama. Per ogni viaggio, di solito, ci volevano tra 19-24 giorni.
La SS Central America tra il 1852 ed il 1857: La SS Central America è stimato abbia trasportato un terzo dell’intera produzione della corsa all’oro in California. Il terzo è stato valutato al momento a circa 150 milioni di dollari.

SS Central America 3 settembre 1857: La SS Central America ha lasciato Aspinwall (ora Colón), Panama ha trasportano 476 passeggeri, 102 membri dell’equipaggio e oltre tre tonnellate di oro.

{breve descrizione dell’immagine} Il prezioso carico comprendeva circa 5200 pezzi di recente conio $20-denominazione (“Double Eagle”) d’oro che prodotte nel 1857 presso la zecca di San Francisco. L’oro per queste monete si estraeva durante la corsa all’oro in California. C’era anche una quantità molto minore di altre monete d’oro storiche che circolava nel selvaggio West.

Il carico conteneva anche monete d’oro e lingotti di privati, prodotti da tali “chimici” storici, sotto la supervisione del governo di San Francisco,( corsa all’oro) come Blake & Co.; Kellogg & Humbert; WASS Molitor & Co.; Harris, Marchand & Co.; Justh & Hunter.

Il più grande Lingotto recuperato è un sorprendente mattone in oro che pesa 933 once, quasi 80 sterline, fatti da Kellogg & Humbert.

SS Central America venerdì 11 settembre 1857: nella seconda giornata di un uragano la nave affondò circa 20. 00 il sabato 12 settembre, circa 160 km a est di Capo Hatteras, North Carolina, annegamento un totale di 426 passeggeri ed equipaggio, compreso il capitano William Lewis Herndon.

Incapace di soddisfare i pagamenti degli stipendi e pagare i creditori a causa della perdita del carico d’oro, le banche di New York cominciarono a fallire e negozi e fabbriche cominciarono a chiudere,un crash finanziario negli Stati Uniti e in Europa. E ‘ stato “Il panico del 1857.”

SS Central America 1985: un ingegnere nautico di Battelle Memorial Institute a Columbus, Ohio, Thomas G. Thompson, fondò il gruppo di scoperta di Columbus-America per ricercare e individuare il relitto della SS Central America.I 161 investitori hanno investito più di 10 milioni di dollari.

SS Central America 1986: il gruppo con sede a Columbus senza sbocco sul mare, ha iniziato ad esplorare 1400 miglia quadrate di oceano Atlantico e trova la campana della nave alla profondità di 8500 piedi, oltre 2000 metri.

Iiniziò un decennio di contenzioso per mantenere il reperto storico. Alla fine, tribunali assegnano circa il 92 per cento del tesoro al gruppo Colombo con il resto assegnato a compagnie di assicurazione.

…prezzo dell’oro a 20,67 dollari l’oncia
…prezzo dell’oro a 20,67 dollari l’oncia

Era così nel 1857, come abbiamo visto a proposito della Central America, rimane invariato per alcuni anni, fino alla Guerra di Secessione. Che scoppia ufficialmente il 12 aprile 1861, ma i cui effetti sulle monete si manifesteranno solo alcuni mesi più tardi.

Il 28 dicembre 1861 alcune banche dell’Est iniziano a fermare i pagamenti in oro, e ai primi di gennaio 1862 tutte le banche si allineano. Nel frattempo la zecca di New Orleans è finita sotto controllo della Confederazione, e ha cessato la produzione.
All’inizio del 1862, nell’Est, per avere una Double Eagle, bisogna sborsare, in cartamoneta, un importo superiore ai 20 dollari. Lo stesso accade negli Stati del Midwest (ma non nel West, come vedremo) e sarà così fino al dicembre 1878.
Di fatto, viene a cessare la circolazione dell’oro in queste aree.
Tutti i commerci e le transazioni avvengono esclusivamente in cartamoneta e, come detto da villa66, vengono emessi anche biglietti di piccolo taglio, da 3 a 50 cents (fractional currency) per gli scambi minori.

Nella tabella seguente è calcolata la cifra, in banconote dell’Unione (Federal notes), necessaria per acquistare 100 $ in monete d’oro. Per ogni anno è indicata la cifra minima e massima, e il mese in cui sono state raggiunte:

1862: min. 101 $ (gennaio) max. 136,50 $ (ottobre)
1863: min. 122,50 $ (agosto) max. 172,50 $ (febbraio)
1864: min. 151,50 $ (gennaio) max. 285 $ (luglio, la cifra più alta di tutta la guerra)
1865: min. 128,50 $ (maggio) max. 234,50 $ (gennaio)

Ma se si voleva comprare oro pagandolo con banconote sudiste (Confederate notes) la musica era ben diversa. Sul mercato di Londra, nel gennaio 1865, per acquistare 100 dollari in oro erano necessari 5.882 $ in biglietti Confederati. Le banconote Confederate non erano cambiabili negli Stati nordisti, ma a Londra sì, e visto il cambio applicato qualcuno avrà anche creduto di fare ottimi affari
Peccato che sei mesi dopo, a guerra finita, l’Unione dichiarerà fuori corso i dollari Confederati, e non nè rimborserà neanche uno

La zecca di Philadelphia invece continua a coniare regolarmente le Double Eagles con l’oro in arrivo via mare dalla California, anche se le monete non circolano più.
Molte monete sono coniate su commissione dei proprietari dell’oro, che poi se le riprendono. Altre per conto del governo, che le tiene come riserva nel Tesoro Federale, ma anche le vende, facendo premio sul valore, a persone e ditte che operano commerci con la West Coast, dove le “doppie” hanno ancora un largo uso, e la sola zecca di San Francisco non riesce a tener dietro alle richieste del mercato.

Il West, infatti, ha una politica monetaria completamente diversa. La cartamoneta non è apprezzata, e per i commerci si utilizzano quasi esclusivamente monete d’oro e d’argento. Le Double Eagles hanno ampia circolazione e vengono scambiate al valore facciale.
E se qualcuno vuole trattare un affare con banconote portate dall’Est deve pagare un sovrapprezzo: ad esempio, se una Colt, genere di prima necessità nel West :bandit: a pagarla in oro costa, per ipotesi, 20 dollari, a pagarla in banconote ce ne vogliono di più.
..Peccato che sei mesi dopo, a guerra finita, l’Unione dichiarerà fuori corso i dollari Confederati, e non nè rimborserà neanche uno.Fonte lamoneta.it

...prezzo dell'oro a 20,67 dollari l'oncia

 Nel decennio che va dal 1850 al 1861, prima dello scoppio della Guerra Civile, le monete d’oro da 20 dollari vengono usate più che in ogni altro periodo della storia americana….

Questa pletora di oro dalla California ha indotto l’argento a diventare relativamente più costoso dell’oro. Di conseguenza, le monete d’argento americane hanno cominciato a sparire da circolazione, che ha causato le difficoltà molto considerevoli per la gente nel loro commercio giornaliero.

Come il quarto- ed i metà-dollars d’argento sono sparito, con le monete da dieci centesimi di dollaro e le metà-monete da dieci centesimi di dollaro d’argento, “piccolo cambiamento„ americano sono venuto sempre più consistere dei centesimi e dei metà-centesimi di rame, messicano portato ed il più vecchio argento Spanish-American, ed i nuovo (.750) argenti una parte dai 3-centesimi che è stata introdotta in 1851.
A metà degli anni ’60 dell’Ottocento, in seguito a un aumento del prezzo dell’argento e a una forte speculazione, le monete d’argento (ma anche quelle di rame) sparirono dalla circolazione.
Ma noi eravamo poveri e non potevamo permetterci di sostituire l’argento con l’oro….ci siamo dovuti accontentare della carta :rolleyes

La corsa all’oro

La corsa all’oro
Lo strumento di base di minatori era una padella poco profonda, in cui acqua sarebbe essere lavato continuamente su sedimenti fino a qualsiasi oro, che è stato otto volte più pesante di pietre e sabbia, sarebbe rimasti nel fondo.

La corsa all’oro
La corsa all’oro

Il capitano capitano William Lewis Herndon
Nato a Fredericksburg, in Virginia, il 25 ottobre 1813, William Lewis Herndon entrò la Marina nel 1828 e fu promosso tenente nel 1841. Dal 1842 al 1847 prestò servizio presso la United States Naval Observatory e Ufficio idrografico di Washington, D.C. Ci ha lavorato a stretto contatto con il suo cugino, cognato e buon amico, tenente Matthew Fontaine Maury, che più tardi divenne noto come “il padre della moderna oceanografia” per i suoi studi rivoluzionari dei venti e le correnti di acqua.

Il capitano capitano William Lewis Herndon

Nel 1851, Herndon fu assegnato a condurre la prima spedizione scientifica per esplorare la valle del fiume di Amazon e tre anni più tardi ha pubblicato i risultati in un popolare libro illustrato, esplorazione della valle del Rio delle Amazzoni.

Nel novembre 1855, capitano Herndon venne affidato il comando Della SS Central America (prima chiamata la legge di George), in conformità con un atto del Congresso che richiedeva che tutti i piroscafi posta dovevano essere capitanati da un ufficiale della Marina. Completò 18 viaggi prima del viaggio sfortunato che iniziò nel Aspinwall il 3 settembre 1857. Sopravvisse la moglie Frances Hansbrough Herndon e una figlia, Ellen Lewis Herndon, che in seguito sposò Chester a. Arthur. (Morì, tuttavia, prima di Arthur divenne il 21 ° Presidente degli Stati Uniti.

La città di Herndon, in Virginia, è dedicata alla sua memoria, e nel 1858 la sua città natale ha dato una medaglia alla sua vedova. Nel 1860, la United States Naval Academy ha eretto un monumento alla memoria del capitano, rendendo Herndon il primo eroe in tempo di pace di essere onorato ad Annapolis.

Il 3 settembre 1857 la Central America salpa da Panama, e dopo alcuni giorni di tranquilla navigazione, il 7 settembre fa scalo a L’Avana. Qui vengono imbarcati alcuni superstiti della Vespasian, che ha fatto naufragio alle Bahamas…un cattivo auspicio-

Il 3 settembre 1857 la Central America salpa da Panama

L’8 settembre la nave, al limite della sua capienza con 492 passeggeri (stimati) e 105 membri dell’equipaggio, fa rotta verso nord.
Ancora qualche giorno di calma poi, il 12 settembre, quello che sembrava solo un vento sempre più forte si muta in un vero e proprio uragano, al quale la Central America non riesce a resistere…la nave si spezza e affonda, trascinando con sè 435 vite e tutto il suo carico d’oro.

Con acqua in aumento nella stiva, le camere di fuoco iniziarono ad allagarsi a tarda mattinata. Alimentando ulteriormente gli incendi è diventato impossibile. A mezzogiorno si spense il fuoco sotto la caldaia di dritta e, avendo perduta la pressione di vapore, il motore dritta e la ruota a pale smesso di girare. Nonostante gli sforzi erculei di caricare carbone, verso le 03:00, il fuoco e motori anche sul lato sinistro si spenser. Con nessungoverno neanche da sinistra, l’SS Central America iniziò a sbandare impotente nel mare. La nave era messa male. Se i passeggeri nutrivano ancora illusioni circa la loro sicurezza, questi sono stati improvvisamente fugati quando, come osservato da Addie Easton, il vascello improvvisamente si piegò su di un lato e, guardando verso gli oblò, ci si accorgeva che erano interamente sotto l’acqua.
“Nel corso della giornata di sabato tutti sapevano che la nave era in una condizione di affondamento,” ha ricordato Barney Lee. Ma poi, a mezzogiorno circa, un barlume di speranza è apparso all’orizzonte come un brigantino che s’avvicinava verso il piroscafo che affondava. E ‘ stato il Marine, di Boston, comandata dal capitano Hiram Burt, che ha portato il suo vascello vicino sotto loro poppa. Il Marine, tuttavia, era più leggero del SS Central America e cominciò immediatamente ad andare alla deriva sottovento, più lontano e più lontano dalla nave angosciata. Nonostante la crescente distanza tra le due navi, il comandante Herndon era determinato a salvare tutte le donne e i bambini e ordinato di lanciare le scialuppe di salvataggio. Il mare agitato ha sommerso immediatamente due di loro, rendendole inutili. Con grande difficoltà, le donne e i bambini più grandi erano fatti scendere con corde dal ponte dell’ SS Central America sulle rimanenti tre scialuppe di salvataggio.

Tuttavia vi era riluttanza ad essere stati separati dai loro mariti, tutte le donne furono trasferite sulle scialuppe di salvataggio. E tutti i 29 bambini a bordo sono stati salvati tranne uno, un peruviano ragazzo chiamato Adolphe Oliagne, che ha rifiutato di lasciare il suo fratello di 21 anni, a bordo.
Il viaggio dal SS Central America al Marine attraverso le onde montuose è stato lento e difficile. Inoltre, le due navi si erano allontanate di due o tre miglia. “Ci son volute due ore e mezza prima di arrivare al Marine,” ricordato Angeline Bowley.

Con acqua in aumento nella stiva,

Il trasferimento da imbarcazioni di salvataggio al marine era pericoloso nei mari che infuriava. Hostess dell’ SS Central America, aggrappata tra la scialuppa di salvataggio e scafo di Briga, quando i due si urtarono, è rimasta gravemente ferita e morì il giorno seguente. Quando erano al sicuro, a bordo della nave di salvataggio, le donne salvate Guardavano ansiosamente verso la nave a vapore SS Central America. “Circa quattro ore dopo la nebbia spazzata via,” ricordato Ada Hawley, “e abbiamo visto il piroscafo molto nettamente contro le nuvole tramonto; lei era bellissima e non sembrava affatto come una nave che affonda.”

A bordo del piroscafogli uomini attesero il ritorno delle scialuppe di salvataggio per loro, dopo che le donne e i bambini erano al sicuri. Gli ordini del capitano Herndon riguardo il salvataggio di tutte le donne e i bambini prioritario con le scialuppe di salvataggio, erano stati rispettati alla lettera. “La massima freschezza e autocontrollo” era prevalso e quando le donne e i bambini sono stati trasferiti sulle scialuppe, ricorda Frank Jones, non un uomo ha tentato di entrare nelle barche. Ma dopo che le donne e i bambini raggiungiunsero la sicurezza, ha aggiunto, è stato di ogni uomo per se stesso. “Quando le barche ritornarono … gli uomini si gettano in mare come pecore, riempiendole in un istante.

A circa 6:30 PM c’era motivo per nuova speranza. Un’altra nave, la goletta El Dorado di New York, si era avvicinata e sal per entro Grandinando distanza del centro America. Ma perché aveva solo una piccola scialuppa di salvataggio, la goletta fu in grado di decollare i passeggeri e gradualmente scivolato fuori dalla vista del piroscafo affondava.
Verso le 06:30 ci fu motivo di nuova speranza. Un’altra nave, la goletta El Dorado di New York, si era avvicinata a portata di voce dell ‘SS Central America. Ma siccome aveva solo un canotto di salvataggio molto piccolo, la goletta non riuscì a raccogliere tutti i passeggeri che gradualmente erano allontanati dalla vista del naufragio del piroscafo.

In tutto, il Marine aveva salvato 100 persone, ma 478 passeggeri e membri dell’equipaggio era rimasto ancora a bordo dell’SS Central America. Dopo che divenne evidente che la nave doveva arrendersi agli elementi, la scena tra i passeggeri è stata di una confusione indescrivibile e allarme.

Nell’ansia e terrore del momento, “l’amore d’oro era stato dimenticato.” Alcuni degli uomini slacciarono le loro cinture ripiene d’oro e scagliavano il loro tesoro guadagnato sul ponte per alleggerire il loro peso. Poco prima delle otto, l’SS Central America con i suoi ponti ora inondati, era rapidamente riempita d’acqua e affonda nel mare.

In tutto, il Marine aveva salvato 100 persone

In una conversazione a cena in precedenza il capitano Herndon aveva detto che se la sua nave fosse mai affondata, sarebbe andato giù con essa. Ora, dopo aver fatto tutto il possibile per salvare le donne ei bambini, e chiedendosi se avesse potuto fare nulla di diverso per evitare la tragedia imminente, il capitano Herndon ritirò nel suo alloggio. Stoico e fiero, tornò alla timoneria indossando la sua uniforme di gala.
Secondo il suo amico e collega il capitano Thomas Badger, “capitano Herndon ha preso posizione con il suo secondo ufficiale e sparando razzi verso il basso, il solito segnale … stiamo affondando rapidamente. Fu un momento terribile, e deve essere stato anche per le signore a bordo del Marine “. I sopravvissuti hano ricordato che la nave sbandò tre volte, con i passeggeri che saltavano fuori a ogni spostamento. Coloro che saltarono fuori al primo e al secondo sbandamento nuotavano al largo, ma la maggior parte è rimasta sul ponte fino a quando la nave è andata giù un paio di minuti più tardi. “Un razzo sparato fuori obliquamente”, ha ricordato Addie Easton, che stava guardando dalla Marina. “Le luci scomparvero sotto le onde, e tutto il mondo fece buio per me.” Lei non aveva modo di saperlo, ma Ansel era in piedi accanto al capitano Herndon, quando i razzi furono sparati verso il cielo.
Poco dopo la mezzanotte la mattina del 13 settembre, la tempesta finalmente ha cominciato a diminuire e il mare si calmò.

LA RICERCA

S.S. Central America LA RICERCA

Il relitto si adagia a 7.200 piedi (oltre 2.000 metri) di profondità, a 160 miglia dal porto di Charleston, South Carolina…
….e qui viene dimenticato per lunghi anni.

Nonostante fosse stato uno dei più gravi disastri marittimi fino ad allora, molte pubblicazioni e libri omettevano spesso di citarlo. Forse la questione della schiavitù e la conseguente guerra avevano fatto sì che anche molti testimoni dell’epoca avessero dimenticato i fatti.

Perchè si ritorni a parlarne deve passare più di un secolo. E’ il 1980 quando Thomas G. Thompson, un giovane appassionato studioso di disastri marittimi inizia a interessarsi della nave dimenticata.

Nel 1985 Thompson fonda la Columbus-America Discovery, società specializzata nel recupero di relitti navali.

S.S. Central America LA RICERCA

Nel settembre 1986 c’è il primo avvistamento di quella che si presume essere la S.S. Central America, la conferma definitiva arriva nel luglio 1987, con il recupero della campana della nave. Su queste basi, il Giudice Kellam di Norfolk, Virginia, dichiara che Thompson e i suoi hanno effettivamente trovato un relitto di potenziale, importante valore, e hanno titolo per ottenere la protezione della legge contro altri eventuali aspiranti “salvatori”.
Inizia così il recupero vero e proprio del tesoro della Central America.
petronius

Continua la ricerca
L’inverno del 1986-1987 la Columbus si è dedicata a due cose: analizzare le immagini sonar a partire dall’estate precedente e di sviluppare la tecnologia che era stata la mia visione per anni.
Questo è stato Nemo, un robot sottomarino appositamente progettato per lo scavo storico del relitto utilizzando tecniche archeologiche, conosciuti nei circoli di oceano-ingegneria come azionare a distanza il veicolo (ROV).

Continua la ricerca

 

Nel 1987, siamo tornati al sito nostro per l’analisi dell’inverno che era stato indicato come il più promettente. Il duro lavoro sembrava pagare all’inizio della stagione, quando le telecamere del robot hanno rivelato quello che sembrava essere gli artefatti della metà del XIX secolo, tra cui Cina, brocche, lavandino e giocattoli, in mezzo ad uno scafo di legno marcio, il primo mai visto nell’oceano profondo. E ‘ stato triste vedere effetti personali e sapere che erano all’indomani di qualche tragedia indicibile.

LA RICERCA CONTINUA
Dovevamo ancora stabilire se questo fosse il sito giusto. E se lo era, un recupero lungo e complesso ci aspettava. Abbiamo anche affrontato la

LA RICERCA CONTINUA

pressione da un altro fronte. Anche prima del nostro arrivo presso il sito di naufragio nel 1987, concorrenti sono apparsi nella zona. Sebbene dubitavamo che avessero la tecnologia per fare un recupero in acque profonde, temevamo che potessero e cercare di interferire con le nostre operazioni. Durante l’inverno del 1987-1988, Columbus-America ha acquistato un vecchio rompighiaccio Artico Canadese, che fu adattato per la finale ricerca e il recupero. Siamo stati felici per la Spinta finale con una nave nostra, progettata per le nostre specifiche.

LA RICERCA CONTINUA

 

 

 

 

Domenica 11 settembre, siamo stati tutti stanchi come abbiamo calato infine Nemo in acqua per iniziare la discesa verso il basso. Ognuno sentiva gli effetti dei mesi di mobilitazione e giorni di preparazione per l’immersione. Ogni immersione è preceduta da questo lavoro. Ma dato che questo è stato il primo della stagione ed era ancora più difficile del solito.

Discovery poche ore dopo che il robot.........

 

 

 

 

 

Discovery poche ore dopo che il robot sottomarino ha raggiunto il fondo, cinque di noi sedevano nella stanza di controllo all’interno dello scafo dello artico, fissando le immagini del silenzioso paesaggio marino proiettato attraverso la penombra blu di 12 monitor video. Questo può diventare quasi meditativo. Quella mattina non era stato diverso, e per lunghi periodi la quiete è stata rotto da occasionali battute. Improvvisamente, Milt Butterworth, nostro fotografo-videografo, ha rotto il silenzio. “Whoa… whoa… WHOA!!”

Lo schermo vuoto ha cominciato a riempirsi con ombre scure. Lentamente un’immagine definibile ha preso forma. Poi un’altra voce-non riesco a ricordare che chi ha-intervenuto in con “Oh, mio Dio…” Come la macchina fotografica di Nemo passa sopra il sito, un’incredibile immagine scorre sui monitor: una ruota laterale arrugginitadistesa nel fango. Era un particolare eccezionalmente distintivo dell’SS Central America. Ero emozionato.

La scoperta dell’SS Central America. è stato un successo di ingegneria e il naufragio stesso era una spettacolare scoperta scientifica, ma era l’oro che finanziava la spedizione e che ci permetteva di rimanere e imparare.

Giardino d’oro – Garden of Gold
In un primo momento abbiamo pensato che stavamo guardando mattoni, ma il colore è venuto fuori. Improvvisamente, li monitor che non avevano rivelato nulla, ma incolore terreno per settimane hanno mostrato il fondo come fosse essere dipinto d’oro brillante.

             Giardino d’oro – Garden of Gold

Giardino d’oro, queste non erano mattoni, ma lingotti, veri lingotti accatastati sul fondo come pagnotte di pane, spettacolari ponti d’oro di lingotti d’oro ammucchiati sulla parte superiore di legnami e sparsi per il fondo dell’oceano. Poi, un po’ più lontano lungo, abbiamo trovato mucchi di monete, ammucchiati in torri e apparentemente fuoriuscita in cascate congelate. Le monete in questa parte del naufragio, che abbiamo chiamato il “giardino d’oro”, si sparsero in mezzo il relitto, che si accende con le luci di Nemo nell’oscurità del mare.
L’oro dell’ SS Central America, guardato come qualcosa di una fiaba al di là dell’immaginazione. Esso brillava con brillantezza alla luce prima di giocare fuori la sua superficie in 130 anni.
Brillava con splendore nella prima luce ancor prima di uscire in superficie dopo 130 anni.

Giardino d'oro - Garden of Gold

Più oro…. Bar di monete e lingotti
La quantità da sola è stata travolgente, che potessimo anche leggere le date sulle monete sembrava, incredibile, come se avevano lasciato la zecca il giorno prima. Come abbiamo fissato questo spettacolo incredibile, sembrava impossibile che il mondo che ha dato vita a questo tesoro era ormai andato per sempre.
Tra molti anni il legno consumato da batteri, il ferro arrugginito e la maggior parte dei manufatti andati. Ancora scintillante sotto una coltre pesante di sedimenti, l’oro una volta seppellito in mezzo a questo caos bentonica sarebbe stato tutto ciò che sarebbe rimasto.

Le telecamere di Nemo trovano una misteriosa torre di 300 pezzi double eagle oro in piedi da sola, non supportato. Le monete erano state cementate insieme da una glassa di sali marini e ruggine, un’architettura di miniatura d’oro, organico resistendo alla Spinta costante delle correnti di fondo marino gentile.

La scena ha sottolineato l’importanza del ritrovamento. Sapevamo che stavamo guardando la ricchezza della prima California, le speranze e i sogni dei veri pionieri, mille storie dell’America del XIX secolo e di tragedia e di successo.

Sapevamo anche che nessun altra quantità di oro in California esisteva ancora nella forma originale. L’oro che abbiamo trovato era “impagabile” non solo a causa del suo straordinario valore intrinseco, ma anche a causa della sua storia e l’unicità. Questo è stato l’oro che ha attirato persone in California e alimentato l’economia della nazione nella metà del XIX secolo. E ‘ stato l’oro stesso che i passeggeri il cast su ponti dell’SS Central America, nel panico della tempesta e che banchieri di New York avevano stato così ansiosamente aspettando nel settembre 1857. Parte del patrimonio americano, questa era la storia in forma di un tesoro nazionale. E noi avevamo trovato.

Più oro.... Bar di monete e lingotti

                                                                                                                          

Pepite & polvere Gold Nuggets
Il sito di naufragio della America centrale contiene quattro tipi d’oro: monete, lingotti individuali, pepite che minatori tirati direttamente dal suolo e torrenti e – sorprendentemente, polvere d’oro, sparsi in mezzo il

Pepite & polvere Gold Nuggets

sedimento. Ognuno si caratterizza per la straordinaria varietà e la consistenza e offre affascinante spaccato la storia dell’economia alle prime armi e un po ‘ casuale di San Francisco e Sacramento durante l’era della corsa all’oro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 Un’ampia varietà di rare monete


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esclusiva moneta un rivenditore PCGS primo classificato dal tesoro. Venduto su Ebay
California Gold Marketing Group è il rivenditore esclusivo per monete SS America centrale.
Proprio un pezzo di storia dal tesoro più notevole mai trovato. Mai prima è la raccolta di comunità e pubblico in generale stato in grado di acquisire le monete del tesoro con la bellezza, la rarità e il significato storico connesso con le monete del tesoro S.S.Central America.

Forniture sono limitate, e una volta che questi vengono venduti, sono andati per sempre!
E-Mail: California Gold Marketing Group per informazioni, prezzi e disponibilità.
NEW – originale California Gold Rush oro usato per fare le monete commemorative””
Ogni pezzo d’oro commemorativa contiene 2,5 once di oro puro di corsa all’oro era da grandi lingotti, creato nel 1857 da Kellogg & Humbert

1857: AMERICA’S LOST TREASURE- IL TESORO DELL’AMERICA PERDUTO

l’elemento più insolito del tesoro della SS Central America sono centinaia di “lingotti.” Questi variano dal formato tascabile, come ad esempio i piccoli, rettangolari cinque-oncia Blake & Company lingotti prodotta in Sacramento, a una massiccia, 63-libbra, “due da quattro” (2 da 4 da 11 ½ pollici) lingotti da Justh e Hunter. Loro purezza varia come ampiamente loro dimensione, differendo da 580 (poco più della metà oro) a il 973 bene (che indica un valore quasi puro oro).

Recupero di monete e lingotti

Recupero di monete e lingotti da questo ambiente complesso richiede inoltre grande delicatezza e precisione chirurgica. Preziose monete, ad esempio, devono essere manipolati, spesso individualmente, con la massima cura per preservare la loro esatta condizione ed evitare di disturbare il resto del deposito. Encassing in gesso
Nemo recupera i lingotti di grandi dimensioni con dita imbottite, ma il robot recupera le singole monete con un selettore di aspirazione. Utilizzando il 3-d

Encassing in gesso

 

 

 

 

 

 

 

 

Monete in gesso
Quando le monete sono raggruppati insieme, il pilota segue una procedura diversa, utilizzando Nemo a circondare il cluster con una cornice imbottito, che viene poi riempito con un gel di silicone speciale. Pertanto ritenuti veloce, le monete sono portate in superficie. Il silicone rappreso è più tardi sfogliato via, rilasciando le singole monete.

Monete in gesso

 Commemorative “monete”
Originale California Gold Rush oro usato per fare le monete commemorative””
Oro di epoca autentica corsa all’oro in California dal tesoro sommerso dell’America centrale di S.S., strumenti d’epoca di moneta-making e un tonnellata di otto moneta stampa sono stati utilizzati a San Francisco per produrre pezzi di oro commemorative speciali che ora sono disponibili al pubblico. L’oro è da carico recuperato dell’America centrale, la favolosa “nave d’oro,” che affondò nel 1857 mentre portava tonnellate di tesoro della corsa all’oro in un viaggio a New York.

Alcuni dei bar infossati tesoro d’oro (lingotti) sono stati utilizzati per produrre pezzi d’oro commemorative per la California Historical Society di San Francisco e la California Gold Marketing Group di Newport Beach. La progettazione della marche spec si basa su un raro oro di denominazione di $50 “slug” originariamente effettuato nel 1855 Montgomery Street a San Francisco dal ben noto assayers e coiners del giorno, Kellogg & Company.

Ogni pezzo d’oro commemorativa contiene 2,5 once di oro puro di corsa all’oro era da grandi lingotti, creato nel 1857 da Kellogg & Humbert, all’impresa di successore di Kellogg & Company. I grande lingotti d’oro furono tra le tonnellate di tesoro recuperato negli anni ottanta dall’America centrale che affondò in un uragano nel settembre 1857 circa 160 miglia al largo della costa della Carolina del Nord.

Un certificato di autenticità della California Historical Society accompagna ogni pezzo d’oro. Il progetto dovrebbe raccogliere fino a un massimo di un quarto di milione di dollari per l’organizzazione senza scopo di lucro.

Commemorative “monete”

Commemorative “monete”
Durante la cerimonia di “primo colpo” il 20 agosto 2001, Stephen Becker, direttore esecutivo della California Historical Society, premuti i pulsanti sulla stampa moneta per colpire il primo esemplare.

Altri VIP partecipano impressionante incluso American Numismatic Association (ANA) direttore esecutivo Edward C. Rochette; Ex ANA e professionale numismatici Guild Presidente q. David Bowers; ex ANA Presidente David L. Ganz; Bob Chandler di Wells Fargo Bank History Museum; e Pat Keats della California Pionieri Society.

Commemorative “monete”

Commemorative “monete”
“Per preservare i lingotti storici marchi dei assayers per i posteri, i volti dei bar erano attentamente tagliare e fresati. Abbiamo mantenuto in modo permanente uno strato d’oro che contiene le informazioni fondamentali, quali il peso del Lingotto e finezza, come pure l’impronta Kellogg & Humbert,”ha spiegato Dwight Manley, Managing Partner del gruppo Marketing oro in California.

Commemorative “monete”
Commemorative “monete”

Battitura formale della marche spec cominciò il 20 agosto, il 144 ° anniversario della data esatta l’oro salpò dal porto di San Francisco a bordo il Sonora S.S. il suo viaggio a Panama. Dopo aver raggiunto il Panama, poi fu conquistata dai ferrovia per l’America centrale per suo incompiuto, leggendario viaggio a New York City.

La cerimonia del “primo colpo” si è tenuta presso il Presidio che domina la baia di San Francisco. Le marche spec sono stati fatti su una pressa di 16000 sterline precedentemente utilizzata presso la zecca di San Francisco tra il 1973 e il 1998.

Solo una dozzina originale 1855 Kellogg $50 oro monete sono noti di esistere, e alcuni hanno scambiato per quanto più $300000. Progettazione di commemorativo nuovo è leggermente modificato per differenziarlo dal 1855 originale.

Commemorative "monete"

Commemorative “monete”
Il nastro nel becco dell’Aquila sul retro dei nuovi pezzi contiene le iscrizioni “S.S. centrale AMERICA GOLD” e “C.H.S.” per California Historical Society. Non non c’è nessuna iscrizione sulla barra multifunzione nel progetto originale del 1855. Inoltre, una speciale counterstamp viene applicata a ogni pezzo d’oro, indicando la data che fu colpita durante i 24 giorni di produzione, dal 20 agosto al 12 settembre 2001, in concomitanza con gli stessi giorni l’oro è stato in transito nel 1857.
“Queste magnifiche monete, effettuate utilizzando strumenti originali e oro da questa era importante del nostro paese, saranno far letteralmente tenere la corsa all’oro nelle loro mani,” ha detto Stephen Becker, direttore esecutivo della California Historical Society. “Siamo entusiasti per aiutare la storia si animano portando questo progetto a San Francisco.”

Cargo recuperato dell’SS Central America conteneva lingotti Kellogg & Humbert 330. Circa 60 di loro, ogni peso all’incirca 200-500 once, sono stati utilizzati per produrre i tondelli per l’oro commemorative.

 

Commemorative “monete”
Il prezzo al dettaglio suggerito della spettacolare commemorative di 50 dollari in oro Kellogg è $5000. Possono essere acquistati da:

Bowers e Merena Gallieries, Wolfeboro, nel New Hampshire. (800) 458-4646
www.bowersandmerena.com

Monex metalli preziosi, Newport Beach, California. (800) 489-0839
www.Monex.com

Universal Coin & Bullion, Beaumont, Texas. (800) 459-2646
www.ucb4coins.com

Informazioni su la California Historical Society, 678 Mission St., San Francisco, CA 94105, è disponibile presso (415) 357-1848 o www.calhist.org.

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


One comment

  1. pr0xy ha detto:

    Excellent article. I am experiencing some of these issues as well..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.