Crea sito

Sette galeoni nella baia di Vigo, in Galizia

Il 23 ottobre del 1702 nella baia di Vigo (lo stretto di Rande), in Galizia, sulla costa atlantica della Spagna, si affrontarono in una importante battaglia navale una flotta congiunta anglo-olandese, comandata dall’ammiraglio Rooke e dal tenente ammiraglio Van Almonde, e una flotta franco-spagnola agli ordini dei comandanti Rousselet e De Velasco. Lo scontro, che vide coinvolte 58 navi per oltre dieci ore, si concluse con una schiacciante vittoria anglo-olandese, e con la disfatta totale della flotta franco-spagnola, le cui navi furono tutte catturate, affondate o bruciate.
Una campagna di prospezioni condotta nella baia a partire da ottobre del 2007 e portata a termine nel mese di luglio del 2008 per mano degli archeologi Javier Luaces Anca e Soledad Garcia Gil dell’Università di Vigo, in collaborazione con l’amministrazione locale del patrimonio, sembra aver identificato i resti di almeno sette relitti relativi alla battaglia del 1702.
Le indagini sono state condotte con moderni metodi di prospezione geofisica, in particolare con sonar a scansione laterale, magnetometri e profilatori, che hanno coperto un’area di oltre cento km.
Per la fine del 2008 e per i primi mesi del 2009 sono stati preventivati nuovi interventi nell’area, anche con l’aiuto di sistemi ROV, con l’obiettivo di verificare lo stato di conservazione dei relitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.