Crea sito

Strumenti Nautici: Campane di Bordo

La Campana della NAVE scuola PALINURO (A 5311)

*Gli oggetti Nautici sulle navi di ieri e di ogni tempo*

Strumenti Nautici: Campane di Bordo

Campana di bordo – Negli antichi velieri avevano la funzione di segnalare gli ordini normali e di emergenza nonché le situazioni di pericolo.

In mare, con cattivo tempo, se non si è più che attenti non si può percepire nulla: ma qualunque siano le circostanze, non si può fare a meno di sentire fischi, corni, colpi di gong e di cannone, campane, vale a dire tutti i segnali sonori che dalla notte dei tempi sono stati utilizzati sulle navi per attirare l’attenzione. Non solo, ma i marinai hanno ben presto fatto parlare, per così dire, le campane e i fischietti con una lingua tutta loro: le campane per esempio battono le ore con colpi doppi, mentre i fischietti, trasformatisi in sirene, segnalano le manovre che la nave sta compiendo.

A bordo della nave scuola Palinuro./ la campana e sullo sfondo una parte della mostra. .

Le prime campane furono senza dubbio quelle delle chiese. Ad adattarsi al nuovo ambiente marino non fu tanto il loro corpo, messo in movimento da rollio e beccheggio, quanto il batacchio, cui venne legato un pezzo di cavo intrecciato.

Campana di bordo

Campana di bordo

Per molto tempo, fino al XVIII secolo, sebbene la campana di bordo non fosse più del tipo battente, veniva montata come quella delle chiese, ossia infilando una sbarretta nella “corona” (le due piccole piastre forate e parallele poste in cima al corpo della campana). La campana veniva però suonata muovendo il batacchio.

Campana di bordo

Veliero Amerigo Vespucci, La Campana di Bordo

Veliero Amerigo Vespucci, La Campana di Bordo

Il veliero Simón Bolívar è una nave scuola dell’Accademia della marina militare del Venezuela, a bordo i cadetti venezuelani

veliero Simón Bolívar, la campana

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.