Crea sito

Triton, l’uomo potrà respirare come un pesce? Meglio che prima impari ad usare il cervello!

triton 4

Da qualche mese a questa parte il mondo della subacquea è stato scosso da una notizia sconvolgente:

l’uomo potrà respirare sott’acqua come fanno i pesci!!!

Quindi: niente bombole, niente computer, niente tabelle di decompressione!!

Tutto questo grazie ad un’invenzione chiamata TRITON.

Riporto parola per parola cosa scrive SCUBAZONE su questa invenzione portentosa:

Triton è un erogatore che estrae ossigeno sott’acqua attraverso un filtro, una tecnologia sviluppata da uno scienziato coreano sulla base di una branchia artificiale.
Lo strumento comprime l’ossigeno attraverso un micro  potente compressore alimentato da una nano batteria di prossima generazione che può durare molto più a lungo delle batterie attualmente disponibili.

Per ora è ancora in studio, solo un interessante concept che potrebbe diventare realtà nei prossimi anni.

triton 3tritontriton 2

Analizzando però il tutto mi sono sorti forti dubbi e mi sono messa alla ricerca di notizie su questo oggetto misterioso, ed ecco che i miei dubbi diventano certezze:

la prima cosa che trovo è che NON è uno scienziato ad avere inventato TRITON, ma uno studente di designer come riportano altre fonti ( per es.La Repubblica)

e come si evince dal sito di questo studente ( Jeabyun Yeon)

Ma il dubbio più grande mi è sorto leggendo

estrae ossigeno sott’acqua

MA L’OSSIGENO NON ERA NOCIVO SOTT’ACQUA????? E’ CAMBIATO QUALCOSA???

La risposta è semplice:

non solo l’ossigeno continua ad essere VELENO PER L’UOMO sott’acqua ma questo portentoso strumento non cambia la fisiologia umana! Eppure dalla mole di subacquei che stanno condividento questa grande str……. sembrava fosse così. FORSE E’ IL CASO CHE MOLTI SUBACQUEI RITORNINO A LEZIONE E RIPASSINO I CAPITOLI RIGUARDANTI NITROX E TOSSICITA’ DELL’OSSIGENO!!!!

L’ossigeno è un gas forse paradossale: permette la vita delle nostre cellule, ma con i suoi effetti tossici ne determina, probabilmente, anche l’invecchiamento e, in definitiva, la morte.

Poco ossigeno è incompatibile con la vita, troppo ossigeno causa la morte.

Della tossicità di questo gas si erano già accorti i suoi scopritori, Priestley e Scheele, evidenziandola sulle piante esposte all’ossigeno puro. Priestley, osservando la rapida combustione di una candela immersa in ossigeno, scrisse che “le forze di un animale si sarebbero esaurite troppo velocemente in questo particolare tipo di aria”.

PRIMA DI IMPARARE A RESPIRARE SOTT’ACQUA COME I PESCI IMPARIAMO AD USARE IL CERVELLO!

Ecco cosa ci scrive un contatto del nostro account su fb:

Alessandro Nachira  da Deep Sea News

This can’t possibly work, for several reasons: (1) Breathing pure oxygen under pressure is toxic, and causes. convulsions: http://en.wikipedia.org/wiki/Oxygen_toxicity. (2) The device can’t possibly generate enough gas at depth. The primary function of a scuba regulator is to deliver air (air is used, not oxygen, because of (1),) from the high pressure tank to the diver at a pressure equal to that of the surrounding water. From a physics perspective, your lungs are essentially balloons. The air has to be at the same pressure, otherwise the higher water pressure would slam your lungs shut, expelling all the air, and you wouldn’t be able to inhale. Every 33 ft of seawater adds one atmosphere of pressure (14+ psi; http://www.calctool.org/CALC/other/games/depth_press). In order to fill your lungs to the same capacity at a depth of 33 ft, you need twice the amount of gas. The deeper you go, the more gas you need (http://en.wikipedia.org/wiki/Boyle%27s_law). (3) If you’re good on air, you’re often not limited by the contents of your tank, but by limits that prevent you from getting decompression sickness from the gas that dissolves in your body under pressure, like C02 in a soda. Even if they were to add a rebreather type arrangement (http://en.wikipedia.org/wiki/Rebreather) to get around the limits on the partial pressure of O2 that is toxic, you’d still be limited by the no-decompression limits (http://en.wikipedia.org/wiki/Decompression_sickness).

Oxygen toxicity – Wikipedia, the free encyclopedia en.wikipedia.org Oxygen toxicity is a condition resulting from the harmful effects of breathing molecular oxygen (O 2) at elevated partial pressures. It is also known as oxygen toxicity syndrome, oxygen intoxication, and oxygen poisoning. Historically, the central nervous system condition was called the Paul Bert ef…

The average human breathes about 500mls of air per breath as their standard tidal volume Of that 500 mls, 21% is oxygen going in, and 16% is oxygen coming out, meaning that we strip about 5% of the volume of every breath as pure oxygen, or about 25mls (0.025 liters) Using Avagadro’s Law (1 mole of any gas occupies 22.4 liters) we see: V1/n1 = V2/n2 –> 22.4L/1mol = 0.025L/Xmol –> X = 0.00111mol. Each breath consumes 0.00111 moles of oxygen gas From the molar weight of di-molecular oxygen gas (16g x 2 = 32g/mol), we can calculate that each breath is: 32g * 0.00111mol = 0.03552g of oxygen, or 35.52 milligrams (mg) Now, well-oxygenated surface ocean waters (on Earth of course, I have no idea about Naboo) contain about 6mg/L of oxygen. So, to supply one breath’s worth of oxygen, the Triton would need to filter 35.52mg/6mgL = 5.92L of water. Let’s call it 6L for convenience. And it would need to do so with 100% extraction efficiency, which is not realistic under any diffusion or adsorption scenario, but let’s give Mr Yeon the benefit of the doubt. The average person breathes around 15 times per minute at rest. Lets assume we’re diving in a restful fashion, and not chasing Gungans into the underwaterways to escape Colo Clawfish Therefore, to supply you with oxygen at normal resting breathing rates, the Triton would need to filter 15 x 6L = 90L per minute, or about 24 gallons. For scale, 25 gallons a minute is about as much as a 1/4 horsepower sump pump pushes out, depending on static head. Without any kind of pump in the Triton to move water through the device, it relies on swimming (and presumably breathe suction?) to create the flow of water. There’s too many variables in that, but let’s just say you’d certainly have to swim so fast to supply the needs of 15bpm that you wouldn’t be breathing 15bpm anymore. All of this assumes the device is only stripping oxygen from the water, but if you think about it, that wouldn’t work very well. You’ll get your 25mls of pure oxygen, but nothing else. The human mouth holds over 75mls alone (don’t ask how I know this, let’s just say that I learned at college), with at least that much again in the trachea (it was a rough night), so you’re 6 breaths in just to get the gas to your bronchi, let alone the alveoli where the magic happens.

So I’m sorry Jeabyun Yeon, there’s not much future for the Triton. You have an awesome name though. Very Jedi.

EDIT: After publishing, my wife pointed out to me that breathers like this were not only in the Star Wars films, but also in not one but TWO James Bond films: Thunderball and Die Another Day. So, not only is it a fictional concept, it’s also not even an ORIGINAL fictional concept.

Traduzione:

Questo non può assolutamente funzionare , per diverse ragioni : ( 1 ) La respirazione di ossigeno puro a pressione è tossico e provoca. convulsioni : http://en.wikipedia.org/wiki/Oxygen_toxicity . ( 2 ) Il dispositivo non può possibilmente generare abbastanza gas in profondità. La funzione principale di un regolatore di immersioni è di fornire aria ( si utilizza aria , non ossigeno , a causa della ( 1 ) , ) dal serbatoio ad alta pressione per il subacqueo ad una pressione uguale a quella dell’acqua circostante . Dal punto di vista fisico , i polmoni sono essenzialmente palloncini. L’aria deve essere alla stessa pressione, altrimenti la pressione dell’acqua superiore farebbe collassare i polmoni, espellendo tutta l’aria, e non si sarebbe in grado di respirare . Ogni 10 metri di acqua di mare aggiunge una atmosfera di pressione ( 14 + psi , http://www.calctool.org/CALC/other/games/depth_press). Per riempire i polmoni per la stessa capacità ad una profondità di 10 m, è necessario il doppio della quantità di gas. Più profondo si va, più il gas è necessario ( http://en.wikipedia.org/wiki/Boyle % 27s_law). ( 3) Se si è bravi in immersione, si è spesso non limitati dal contenuto delle bombole, ma da limiti che impediscono la malattia da decompressione dovuta al gas (azoto) che si dissolve nel corpo sotto pressione , come C02 in una soda. Anche se dovessero aggiungere una disposizione tipo di rebreather ( http://en.wikipedia.org/wiki/Rebreather ) per aggirare i limiti della pressione parziale di O2 che è tossico, si è ancora limitati dalla no- limiti di decompressione ( http://en.wikipedia.org/wiki/Decompression_sickness ).

La tossicità dell’ossigeno – Wikipedia , l’enciclopedia libera tossicità en.wikipedia.org ossigeno è una condizione derivante dagli effetti dannosi della respirazione di ossigeno molecolare ( O 2) a pressioni parziali elevate. E ‘noto anche come sindrome tossicità dell’ossigeno, intossicazione da ossigeno, e tossicità da ossigeno. Storicamente, la condizione del sistema nervoso centrale è stato chiamato il ef Paul Bert …

L’ umano medio respira circa 500mls di aria, il 21 % è ossigeno in ispirazione ed il 16 % di ossigeno in espirazione, il che significa che utilizziamo circa il 5 % del volume in ogni respiro come puro ossigeno , o circa 25mls ( 0.025 litri ) Utilizzo di legge di Avagadro ( 1 mole di qualsiasi gas occupa 22,4 litri ) vediamo : V1/n1 = V2/n2 – > 22.4L/1mol = 0.025L/Xmol – > X = 0.00111mol . Ogni respiro consuma 0,00111 mole di gas ossigeno Dal peso molare del gas ossigeno di- molecolare ( 16g x 2 = 32g/mol ) , possiamo calcolare che ogni respiro è : 32g * 0.00111mol = 0.03552g di ossigeno , o 35,52 milligrammi ( mg ) Ora , le acque di superficie del mare ben ossigenate (sulla Terra , ovviamente , non ho idea di Naboo ) contiene circa 6 mg / L di ossigeno . Così , per la fornitura di ossigeno, il Triton avrebbe bisogno di filtrare 35.52mg/6mgL = 5.92L di acqua. Chiamiamolo 6L per convenienza. E avrebbe bisogno di farlo con il 100 % di efficienza di estrazione, il che non è realistico in qualsiasi diffusione o scenario di assorbimento, ma cerchiamo di dare sig Yeon il beneficio del dubbio . La persona media respira circa 15 volte al minuto a riposo. Considerando che effettuiamo immersioni in modo riposante, e non inseguire Gungan nelle underwaterways per sfuggire Colo Clawfish Pertanto, per fornire ossigeno ai normali tassi di respirazione a riposo, il Triton avrebbe bisogno di filtrare 15 x 6L = 90L per minuto, o circa 24 gallons . Per la scala , 25 gallons al minuto. Alcun tipo di pompa è in Triton per spostare l’acqua attraverso il dispositivo: si basa sul nuoto ( e presumibilmente respirare in aspirazione ? ) per creare il flusso di acqua. Ci sono troppe variabili, ma diciamo solo che certamente si deve nuotare così velocemente per soddisfare i bisogni di 15bpm quando la respirazione non avesse esigenza di più 15bpm. Tutto questo assume il dispositivo traendo solo ossigeno dall’acqua, ma pensandoci …… se non avesse funzionato molto bene . Avrai le tue 25mls di ossigeno puro, ma nient’altro. La bocca umana detiene oltre il solo 75mls 

Quindi mi dispiace Jeabyun Yeon , non c’è molto futuro per la Triton. Ha un nome impressionante però. Molto Jedi .

EDIT : Dopo la pubblicazione, mia moglie mi ha fatto notare che respirano come questa non erano solo nei film di Star Wars , ma anche in non uno ma due film di James Bond : Thunderball e Die Another Day . Quindi , non solo è un concetto fittizio , non è nemmeno un concetto fittizio ORIGINALE .

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


One comment

  1. Divemaster ha detto:

    Usa un oggettino simile anche il Sherlock Holmes di Robert Downey Jr. per giustificare il fatto che sia sopravvissuto a quella caduta spaziale nel primo film….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.