Get a site

Velella Velella, Velelle,Barchette di San Pietro

Velella Velella, Velelle,Barchette di San Pietro

By-the-wind sailor, Jack-sail-by-the-wind, medusa, purple sail, little sail, vela viola, piccola vela, Barchette di San Pietro,Cnidarios Sifonoforos

Velella Velella – Spaggia di Genova 25/04/2012

Velella Velella, Velelle,Barchette di San Pietro

By-the-wind sailor, Jack-sail-by-the-wind, medusa, purple sail, little sail, vela viola, piccola vela, Barchette di San Pietro,Cnidarios Sifonoforos

(Articolo n. 8 nella categoria: cercare altri articoli simili in “Cerca nel Blog” opp. In  ”Naviga in Filmati di Mare )

Velella è un genere di idrozoi galleggiante libero che vive sulla superficie del mare aperto, a livello mondiale, ed è comunemente conosciuto con i nomi by-the-vento marinaio, vela viola, piccola vela, o semplicemente Velella. Il più comune, e forse l’unica specie che si incontra è

Velella Velella

Velella Velella.

Ogni Velella è una colonia idroide, e la maggior parte misurano meno di circa 7 cm di lunghezza. Di solito di colore blu scuro, ma la caratteristica più evidente è una piccola vela rigida che cattura il vento e la spinge sulla superficie del mare. In determinate condizioni di vento, può essere bloccata su spiagge ed a migliaia. Non avendo mezzi di locomozione, Velella Velella è in balia dei venti per muoversi nei mari, ed è in tal modo anche soggetta a spiaggiamenti di massa sulle spiagge di tutto il mondo. Ad esempio, quasi tutti gli anni in primavera, c’è un arenamento di massa che si verifica lungo la costa occidentale del Nord America, dalla Columbia Britannica alla California, a partire dal nord e lo spostamento a sud nel corso del tempo diverse settimane. Gli spiaggiamenti di velelle sono aumentati negli ultimi anni, forse per un minor inquinamento marino ed un cambiamento delle condizioni ambientali (meridionalizzazione legata all’aumento della temperatura dell’acqua) o forse per la diminuizione dei loro predatori, come ad esempio le tartarughe marine.

In questi giorni, 26/04/2012, abbiamo avuto notizia da nostri amici di spaggiamenti a Genova (IT) ed il litorale da alghero all’ argentiera ne è pieno.

Velella Velella – Spaggia di Genova 25/04/2012

Velella-Velella Il 01/05/2014 sulla spiaggia di Trappeto (Pa) sono approdate a frotte e l’indomani mattina il nulla.

Velella-velella

Velella-Velella 01/05/2014 spiaggia di Trappeto (Pa)

Distribuzione e habitat:

Velella Velella si verifica in acque calde e temperate di tutti gli oceani del mondo. Vive tra acqua / aria, con il galleggiante sopra l’acqua, e polipi penzoloni circa un centimetro al di sotto. Organismi che vivono in parte fuori dall’acqua come questo sono conosciuti come pleuston . I navigatori in mare aperto a volte vedono migliaia di Velella Velella alla volta sulla superficie dell’acqua. Sono animali gregari e formano grandi gruppi blu scuro a volte molto densi tanto da sembrare chiazze d’olio.

Velella Velella, Velelle,Barchette di San Pietro

Velella Velella, Velelle,Barchette di San Pietro

Classificazione scientifica
Regno: Animalia
Phylum: Cnidaria
Subphylum: Medusozoa
Classe: Hydrozoa
Ordine: Anthomedusae
Famiglia: Porpitidae
Genere: Velella
Lamarck , 1801
Specie: V. Velella
Binomio
Velella Velella
( Linnaeus , 1758 )
Sinonimi
Velella spirans

Velella Velella – Spaggia di Genova 25/04/2012

Vediamo questa specie più da vicino:

Avete mai visto un sacco di piccoli animali blu arenati lungo le coste?
Maleodoranti cumuli di questi animali innocui si possono osservare per decine di chilometri sulla spiaggia, nella marea di piscine e persino sulle rocce sopra il livello del mare.
Si tratta di esemplari di Velella Velella, una creatura marina di circa 6 cm di lunghezza, appartenenti al Phylum Cnidari, così come le meduse e coralli.
Velella è conosciuta  in altri paesi come “By-the-wind sailor” o “Jack-sail-by-the-wind“. In realtà, assomiglia una piccola barca galleggia sulla superficie dell’acqua che viene trasportata dal vento.
Il colore blu intenso della Velella è dovuta a particolari pigmenti (astaxantine) che difendono la colonia dall’esposizione luce del sole.
Velella ha un piatto cartilagineo ellittica che galleggia sul mare perché contiene camere riempite con aria.
Sul lato superiore del galleggiante, vi è una struttura triangolare simile ad una vela.

Velella Velella – Spaggia di Genova 25/04/2012

Sotto il galleggiante, vi è la porzione sempre sommersa, con strutture di molti tentacolari. Velella Velella non è un singolo animale, ma è colonia, composta da numerosi animali che differiscono tra loro. Nel phylum Cnidaria infatti, possiamo osservare polimorfismo, che è la presenza di diversi individui specializzati in diverse funzioni.
Velella mostra tre tipi di individui: 1) nella porzione centrale della colonia, vi è un grande, bocca tubolare singolo cuscinetto e in grado di alimentare. 2) Questo è circondato da numerosi altri soggetti sottili privi di bocca con funzione difensiva. 3) Infine, ci sono altre animali con funzioni sia riproduttive e difensiva.
In primavera e in autunno è possibile vedere una striscia grande blu formata dalla aggregazione di migliaia di Velelle galleggiante in mare aperto. Questo fenomeno è noto come fiore.

Velella Velella – Spaggia di Genova 25/04/2012

Velella, alla deriva per vento e correnti, spesso raggiunge le coste dove sipossono vedere centinaia di esemplari spiaggiati. Queste immagini del arenamento di massa viste dopo una tempesta di mare lungo le coste occidentali della Sardegna, nel 2010.
Le colonie a secco sotto il sole perdono il tipico colore blu, diventando prima rosa e poi completamente bianco.
La Velella da dove proviene?
L’intero ciclo di vita di questo animale non è completamente noto. Durante il periodo di riproduzione, la Velella si nutre di crostacei e larve di pesci e uova. Gli individui riproduttivi producono numerose piccole meduse che si staccano dalla colonia e iniziano a nuotare.
Poi, le giovani meduse sviluppano due sottili tentacoli. E ‘probabile che la medusa  Velella si sposta  acque più profonde dove si riproduce sessualmente.
Spermatozoi rilasciati dalle meduse maschi fecondano le uova prodotte dalla femmina e uno stadio larvale nasce dall’uovo fecondato.
Il primo stadio di sviluppo conosciuta si chiama conaria. È possibile che conaria sviluppa da un altro stadio di sviluppo sconosciuto.
Il conaria sottoposto a diversi cambiamenti morfologici, comincia a nuotare verso la superficie.
Sin da subito mostra il galleggiamento e la vela, anche se non sono completamente formati. Successivamente, sarà possibile vedere sulla superficie dell’acqua delle colonie completamente sviluppate.
È possibile osservare Velella solo in alcuni periodi dell’anno. Parte delle uova fecondate e le fasi precoci dello sviluppo sono probabilmente in grado di formare “cisti” . Le “cisti” sono in fase di riposo restando a lungo sul fondo per attraversare periodi sfavorevoli, per esempio quando il cibo è raro. Dopo il periodo critico, l’organismo all’interno delle “cisti” è in grado di riattivare il ciclo di vita.

I VIDEO

http://www.youreporter.it/view_video.php?viewkey=d65ccb15b6e37c1cc734d1be325f3e4e

Velella Velella

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


8 comments

  1. caterina luciano ha detto:

    veramente interessante ed esaustivo
    grazie

    • Ser ha detto:

      Caterina 5 foto sono tuoi scatti e poi l’articolo, come sai, è nato per tuo imput. Non so se mai l’avremmo fatto senza il tuo intervento: diciamo che è dedicato a Te 😉 Ciao *Ser*

  2. roberto cherenti ha detto:

    bellissimo articolo

  3. Letizia ha detto:

    Meravigliose le velelle. articolo e blog interessante ed istruttivo.

    • Filmati di Mare ha detto:

      Grazie Letizia, Sono felice che l’articolo sulle velelle sia stato di tuo gradimento. Uno speciale ringraziamento per “articolo e blog interessante ed istruttivo.” 🙂 ciao spero che continuerai a seguirci e mi auguro di rileggerti *Ser*

  4. payday loans ha detto:

    An outstanding share! I have just forwarded this onto a colleague who
    has been doing a little homework on this. And he in fact ordered me breakfast due to the fact that I stumbled upon
    it for him… lol. So let me reword this…. Thank
    YOU for the meal!! But yeah, thanks for spending some time to talk about this topic here on your blog.
    payday loans fort collins

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.