Get a site

Gran Bretagna

Che immagine fantastica. Guardate quelle facce! I subacquei tecnici Royal e l’equipaggio in Chatham Inghilterra 1904. Con questa pompa a doppio effetto 2 subacquei possono essere forniti con l’aria. I subacquei sono, naturalmente, utilizzando 3-luce Siebe Gorman caschi. Il subacqueo sinistra l’ha approvato a 6 bulloni tipo e quello di destra il (vecchio) 12-bullone tipo. Ufficiale della Royal Navy Photo.

William Walker è probabilmente il casco subacqueo più famoso del mondo. Egli è conosciuto come l’uomo che ha salvato la cattedrale di Winchester. Nel 1079 le fondamenta della cattedrale sono stati posti su uno strato di torba senza saperlo. Nel corso degli anni si è scoperto che la cattedrale stava affondando. Presto lo strato di torba è stato scoperto. L’unico modo per salvare la cattedrale era quello di rimuovere lo strato completo di torba e sostituirla con cemento. Lo spazio sotto la cattedrale è stata di 3,5 metri di altezza e riempito con acqua di falda torbida. Un sub ha dovuto fare questo lavoro. William Walker era un tuffatore in compagnia di Siebe Gorman . Passava le sue giornate al di sotto della cattedrale dal 1906 fino al 1912. Grazie a lui Winchester Cathedral è ancora lì. Se mai si visita vedrete una statua per onorare gli sforzi Walkers.

Subacquei di salvataggio inglesi nel 1930 a Scapa Flow, nelle Orcadi.

23 lug 1933 – Inghilterra la prima donna al salvataggio subacqueo Pier Folkestone, nel Kent. In piedi dietro di lei è il suo padre che le ha insegnato ad immergersi con l’aiuto dell’Associazione Salvage Liverpool. La sua paga era tra £ 1.00 e £ 2.00 al giorno.
Diver a Waterloo Bridge, London – Un subacqueo ritorna dalla sua discesa in acqua torbida del Tamigi per fare il suo rapporto danni a seguito di una collisione con i piloni di un accendino questa mattina. Courtesy DH
HMS Warspite, subacqueo della nave con le sue offerte 1940. Courtesy DH

Siebe Gorman in azione

Cyril Brooks Diver 1950 Beach Deal, Kent. Diver Brooks ritorna sulla spiaggia dopo aver recuperato i pezzi di Pier Deal. Il molo era stato fatto saltare nella guerra per evitare che le truppe di invasione. Photo Courtesy Trinity Marine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.