Crea sito

Pesce coniglio ,Siganus rivulatus,Siganus luridus

Pesce coniglio ,Siganus rivulatus,Siganus luridus

Siganus niger  -Black foxface

Siganus niger -Black foxface Pesce coniglio

Pesce coniglio ,Siganus rivulatus,Siganus luridus

Siganus stellatus, Siganus niger -Black foxface

(Articolo n. 47 nella categoria Pesci : cercare altri articoli in “Cerca nel Blog” opp. In  ”Naviga in Filmati di Mare )

Siganus Forsskål, 1775 è un genere di pesci ossei d’acqua salata dell’ordine Perciformes, unico genere della famiglia Siganidae. Esistono varie specie del genere Siganus: in questo articolo ne osserveremo alcuni (quelli sopra elencati). In fondo all’articolo galleria fotografica di altri Siganus. ( Rabbitfishes =Pesci coniglio)

I Siganus e l’acquario

Il genere Siganus comprende 26 o 27 specie di pesci e un paio di ibridi, i quali sono comunemente noti come rabbitfishes = Pessci coniglio. E’ chiamato anche spinefoots, da alcuni, e con questo genere di pesci possono fare grandi aggiunte agli acquari di dimensioni appropriate (da 800 litri in poi) ed è bene dare loro un’occhiata per come sono generalmente attraenti, relativamente pacifici ed è facile accudirli. Essi tendono inoltre ad essere grandi mangiatori di alghe e sono, in genere, molto più resistenti rispetto ai pesci chirurgo, sempre popolari. Nella galleria fotografica il lettore potrà vederne alcuni comunemente offerti per hobby e come prendersi cura di loro.

Attenzione per le pinne! Tutti rabbitfishes in grado di fornire una dose molto dolorosa di veleno come mezzo di autodifesa:Inizialmente e prima di prendersi cura di questi animali è bene chiedere un aiuto professionale ed ottenere indicazioni e consigli. comunque in caso di contatto si deve sapere che l’applicazione di una terapia di acqua calda può aiutare ad alleviare il dolore quasi immediatamente. Il veleno è una proteina termolabile, che significa che può essere suddiviso in modo molto efficace in caso di esposizione al calore (Meier & White, 1995).

Il genere comprende le seguenti specie

  • Siganus argenteus (Quoy & Gaimard, 1825)
  • Siganus canaliculatus (Park, 1797)
  • Siganus corallinus (Valenciennes, 1835)
  • Siganus doliatus Guérin-Méneville, 1829-38
  • Siganus fuscescens (Houttuyn, 1782)
  • Siganus guttatus (Bloch, 1787)
  • Siganus javus (Linnaeus, 1766)
  • Siganus labyrinthodes (Bleeker, 1853)
  • Siganus lineatus (Valenciennes, 1835)
  • Siganus luridus (Rüppell, 1829)
  • Siganus magnificus (Burgess, 1977)
  • Siganus niger Woodland, 1990
  • Siganus puelloides Woodland & Randall, 1979
  • Siganus puellus (Schlegel, 1852)
  • Siganus punctatissimus Fowler & Bean, 1929
  • Siganus punctatus (Schneider & Forster, 1801)
  • Siganus randalli Woodland, 1990
  • Siganus rivulatus Forsskål & Niebuhr, 1775
  • Siganus spinus (Linnaeus, 1758)
  • Siganus stellatus (Forsskål, 1775)
  • Siganus sutor (Valenciennes, 1835)
  • Siganus trispilos Woodland & Allen, 1977
  • Siganus unimaculatus (Evermann & Seale, 1907)
  • Siganus uspi Gawel & Woodland, 1974
  • Siganus vermiculatus (Valenciennes, 1835)
  • Siganus virgatus (Valenciennes, 1835)
  • Siganus vulpinus (Schlegel & Müller, 1845)
  • Siganus woodlandi Randall & Kulbicki, 2005
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Siganidae
Forsskål, 1775
Genere Siganus
Forsskål, 1775

Siganus rivulatus

Nomi comuni inglesi: Marbled spinefoot , Rabbitfish

Siganus rivulatus - Pesce coniglio

Siganus rivulatus – Pesce coniglio

Descrizione

Il corpo ovale, lateralmente compresso di 2,7-3,4 cm per le lunghezze standard; profilo dorsale della testa leggermente concavo sopra le orbite; muso arrotondato; narice anteriore con un lembo triangolare che arriva circa al punto medio tra le due narici. Una spina diretta in avanti anteriormente alla pinna dorsale. Spine dorsali 4-7 più lunghe, ultima spina dorsale corta e simile alla prima. Ultima spina anale più corta ma solo leggermente rispetto alla prima spina anale. Pinna caudale moderatamente forcata. Scaglie minute; guance usualmente coperte di scaglie molto piccole. Denti nelle mascelle in serie, incisivo con cuspidi laterali

Colorazione:

Variabile, di solito con alcune macchie scure. Dal grigio-verde al marrone sul dorso e marrone chiaro per addome e giallo con sottili righe gialle-dorate su ogni lato per circa due terzi della lunghezza.
Lunghezza: comunemente 5-25 cm (max. 27 centimetri)
Riproduzione
La deposizione delle uova avviene tra maggio e agosto. Uova e larve planctoniche.  Dimensione minima a prima deposizione delle uova 148 mm all’età di 2 anni.

Habitat
Acque costiere, roccia sublitorale e altri substrati duri,  sedimenti sublitorale,  fondi molli e duri non superiore a 60 m di profondità e sublitorale morbido coperto da alghe.
Tolleranza di temperatura 15-28ºC.

Biologia

Normalmente gregario. Le larve vivono vicino la superficie, la metamorfosi avviene dopo circa 20 giorni in cui si formano le scuole di migliaia d’individui nell’acqua molto superficiale, poi migrano in acque più profonde (4-10 m) al raggiungimento di 2-3 g.

Alimentazione: pesci erbivori: alghe rosse e verdi, sono preferite quelle del genere Ulva e Hypnea; gli esemplari giovani si nutrono con l’alta marea su basse piattaforme rocciose coperte da alghe.

Predatori noti: grandi cernie.

Distribuzione:

Gamma Native: Oceano Indiano Occidentale: Mar Rosso, Golfo di Aden, Africa orientale.
Gamma Introdotto: Noto il Mediterraneo centrale e Mediterraneo orientale dal Mar Egeo lungo la costa anatolica della Turchia, Cipro, Libano, Israele, Egitto, fino alla Libia. Una specie lessepsiana – PRIMA SEGNALAZIONE IN MEDITERRANEO: Haifa Israele (Steinitz, 1927)

Pericolosità: Pericolosa per la presenza di spine velenose.

Siganus rivulatus - Pesce coniglio

Siganus rivulatus – Pesce coniglio

 

Siganus luridus

SIGANO -Pesce coniglio -Rabbitfish – Dusky spinefoot

Il siganus luridus è una specie simile al siganus rivulatus.

Siganus luridus - Pesce coniglio

Siganus luridus – Pesce coniglio

Descrizione

Corpo alto e slanciato e compresso di forma ovaliforme di 2,1-2,8 cm per le lunghezze standard; bocca piccola, con labbra ben evidenziate e con le mascelle che non arrivano alla perpendicolare dell’inizio dell’occhio. I denti sono incisiviformi e raggruppati in un’unica fila per ogni mascella. Il muso molto pronunciato; pinna caudale tronca a margine dritto o leggermente convesso. Profilo dorsale della testa ridotto e fortemente concavo sopra la nuca; un’appendice o lembo cutaneo in prossimità della narice. Una spina diretta in avanti anteriormente alla pinna dorsale. l’unica pinna dorsale è piuttosto alta con raggi robusti. Le spine delle pinne sono leggermente velenose. Scaglie minute, cicloidi e conficcate nella pelle.

Colorazione:

Ha una colorazione molto varia e spesso rapidamente mutevole nello stesso individuo. Testa e fianchi verde oliva o marrone scuro; più o meno marmoreggiato, con o senza fasce longitudinali; spesso linee vermicolate chiare sui fianchi, pinne pettorali giallo o gialline. Alcuni esemplari sembrano bicolori con la metà del corpo inferiore  biancastra. Altri individui sono attraversati longitudinalmente da una fascia  chiara, che parte da sopra l’orbita e arriva sfumata quasi al peduncolo caudale. A volte sono presenti alcune fasce trasversali scure sulla coda.

Lunghezza: massima 30 cm, di solito 10-20 cm.

Riproduzione : Nel Mediterraneo il periodo riproduttivo con la deposizione delle uova sembra limitato ad aprile-agosto a causa della temperatura più bassa dell’acqua. [Da altra fonte: Giugno-Agosto (Popper, 1979)]. Uova e larve planctoniche.

Habitat

Acque costiere, normalmente tra i 4 e i 10 m e con profondità non superiore a 40 m. In piccole scuole. Substrati duri ricoperti da abbondante vegetazione.

Biologia

I giovanili vivono generalmente in grandi scuole, mentre gli adulti in piccoli gruppi e spesso si aggrega ad un branco di Sarpa salpa.

Alimentazione: erbivoro, alghe soprattutto quelle rosse, ma predilige anche le alghe brune ed in particolare quelle dei generi Sargassum, Padina, Dictlyotales e Sphacelaria. Sembra che la sua grande capacità di adattarsi all’ambiente, modificando anche l’alimentazione, abbia facilitato la sua diffusione, a scapito anche delle specie indigene (questa competitività con la Sarpa salpa non è comprovata, in quanto le due specie si alimentano di alghe diverse).

Predatori noti:

Distribuzione:

Oceano Indiano, Mar Rosso e Mediterraneo orientale [Mar Egeo, Cipro. Libano, Israele e Tunisia]. E’ un pesce tropicale che è entrato nel Mediterraneo attraverso il Canale di Suez e si è introdotto insieme al Siganus rivulatus e si sta diffondendo con successo da diversi anni, per probabile scarsità di competitori erbivori: in competizione la salpa. E’ ormai un pesce comune nell’Egeo e lentamente si sta diffondendo nelle acque italiane. E’ stato segnalato nel basso Tirreno e avvistato da subacquei nella parte sud dello stretto di Messina.  Una specie lessepsiana – PRIMA SEGNALAZIONE IN MEDITERRANEO: Israele nel 1956 (Ben Tuvia, 1964)

Pericolosità: Pericolosa per la presenza di spine velenose. Segnalato un caso d’intossicazione alimentare (Herzberg, 1973).

Siganus luridus - Pesce coniglio

Siganus luridus – Pesce coniglio

 

Siganus stellatus

Nome italiano: Pesce coniglio stellato

Deutsch: brown spotted spinefoot [Siganus stellatus]

English: blotched spinefoot –  Brownspotted spinefoot – Stellate rabbitfish

Nome olandese: Brune konijnvis – Brun gevlekte konijnvis

Il pesce coniglio stellato (Siganus stellatusForsskål, 1775) è un pesce osseo d’acqua salata della famiglia Siganidae.

Notare la bocca ha una forma molto caratteristica, che ricorda un coniglio.

Siganus stellatus Pesce coniglio stellato Spesso in coppia

Siganus stellatus Pesce coniglio stellato Spesso in coppia

Siganus stellatus  Pesce coniglio stellato  Spesso in coppia

Siganus stellatus Pesce coniglio stellato Spesso in coppia

Descrizione

Ha un corpo compresso lateralmente, lungo 35-40 cm. La livrea è grigiastra con una diffusa maculatura grigio-brunastra; la pinna dorsale, anale e caudale sono bordate di giallo; la dorsale presenta 13 raggi spinosi. La sua bocca è ideale per raschiare le alghe dalle rocce ed ha una forma molto caratteristica, che ricorda un coniglio.

Comportamento

Pacifico. Specie diurna. Gli adulti si muovono caratteristicamente in coppia. Le forme giovanili formano colonie di una decina di esemplari, che vivono in prossimità degli estuari fluviali, riparandosi tra le radici delle mangrovie.

Caratteristica:

Sono grandi mangiatori di alghe ed a volte sono usati per combattere le alghe infestanti (negli acquari)

Alimentazione

È una specie erbivora. Gli adulti si nutrono di alghe bentoniche. La sua bocca è ideale per raschiare le alghe dalle rocce. Gli adulti possono “molestare” i coralli molli come la xenia e quelli a ciuffo o simile. Mangia raramente alcuni invertebrati bentonici. Anche se onnivoro, mangiano una grande quantità di sostanze vegetali.

Riproduzione

Oviparo. Differenza tra i sessi: nessuna esternamente

Distribuzione e habitat

Questi pesci sono diffusi nelle barriere coralline dell’oceano Indo-Pacifico, da 1 a 30 m di profondità. Range per la temperatura 24° c – 28° c

Pericolosità

Alle pinne sono presenti delle ghiandole che secernono un muco in grado di causare acuto dolore al solo contatto. Nonostante tutte le pinne ne siano ricoperte, occorre prestare maggior attenzione a quella dorsale poiché rivolta in avanti. In caso di contatto il dolore può essere alleviato mettendo la ferita in acqua calda.

Siganus stellatus  Pesce coniglio stellato

Siganus stellatus Pesce coniglio stellato

Siganus niger -Black foxface

Actinopterigi (pesci con pinne raggiate), Perciformes , Siganidae
Etimologia: latino, siganus = un pesce; pesce coniglio dalla somiglianza del naso.
Ambiente

Marino tropicale associato a barriera corallina; gamma di profondità 2 – 15 m 

Lunghezza massima: 22,0 centimetri

Siganus niger -Black foxface

Siganus niger -Black foxface

Breve descrizione

Dorsale spine (totale): 13; dorsali raggi molli (totale): 10; Anal spine : 7; Anale raggi molli : 9; Vertebre : 23; forti scaglie sovrapposte coprono le guance; 8-12 righe profonde sotto il centro dell’orbita. Linea mediana del torace completamente ridimensionato.  Pinna caudale leggermente incisa.
.
Colorazione

Pesce appare nero a parte le pinne pettorali giallo brillante. Margine verticale di parte della pinna dorsale morbida ed il bordo della pinna caudale, arancio.

 

Distribuzione 

Est e Centro Pacifico: endemico Tonga, comune solo nella parte dell’isola più settentrionale, Vavau.

Biologia

Predilige le zone di coralli  o intorno a cumuli di macerie composto da staghorn coralli. Subadulti e adulti in coppie, giovani probabilmente formano scuole. Si nutre di alghe. Commercializzato fresco.

 

Pericolosità:

VELENOSO

Presumibilmente, il nome di coniglio è stato dato a questi pesci per essere erbivori docili con gli occhi scuri e una bocca piccola e musi relativamente lunghi .
Siganus niger -Black foxface

Siganus niger -Black foxface

Galleria fotografica

Altri Rabbitfishes = Pesci coniglio

Siganus unimaculatus con colorazione normale, e con la sua colorazione notte

Siganus unimaculatus con colorazione normale, e con la sua colorazione notte

Siganus virgatus con colorazione normale, e con la sua  colorazione notte

Siganus virgatus con colorazione normale, e con la sua colorazione notte

IN ACQUARIO -Questi sono tutti essenzialmente erbivori (alghe). Tuttavia, molti possono anche mangiare alcuni cibi di carne, come per alcuni includerà tunicati, spugne e coralli molli nella loro dieta.

Specie comunemente acquistabili

Sicuramente in Usa

Siganus vulpinus:

Questa specie è comunemente chiamata rabbitfish foxface ed è la specie più comunemente offerta del gruppo siganus. Può raggiungere una lunghezza massima di circa dieci centimetri, ma è più comunemente inferiore a otto pollici. Essa ha anche un ampia distribuzione: verificati nelle Filippine, Indonesia, Nuova Guinea, la Grande Barriera Corallina, Vanuatu, Nuova Caledonia, Isole Caroline, le Isole Marshall, Tonga, e Kiribati.

I giovani vivono in grandi scuole di tutto le barriere, ma gli adulti vivono in coppie isolate o talvolta singolarmente.

Il foxface blotched – Siganus unimaculatus [foto sopra] differisce da Siganus vulpinus ha una grande macchia nera sotto la pinna dorsale . Sono molto simili e confondibili: dovrebbero essere uniti sotto il nome scientifico S. vulpinus.

Siganus vulpinus

Siganus vulpinus

Siganus unimaculatus:

Questa specie si chiama foxface un posto o foxface blotched, e, come abbiamo già sritto implementando le iformazioni, sembra identico a Siganus vulpinus con l’eccezione di avere una singola macchia nera su entrambi i lati del suo corpo sotto la pinna dorsale. L’unica altra cosa da dire è che questo potrebbe non essere una specie. Secondo Kuriiwa et al. (2007), Signatus unimaculatus è in realtà la stessa specie del Signatus vulpinus, ma a volte ha la macchia nera in particolari località geografiche.

Può anche crescere fino ad una lunghezza massima di circa otto centimetri, ed è verificato alle Filippine, Western Australia, e le isole Ryukyu.

I giovanili  vivono in grandi scuole, ma gli adulti vivono in coppie isolate.

Siganus unimaculatus

Siganus unimaculatus

Siganus unimaculatus

Siganus unimaculatus

Siganus corallinus:

Questa specie è comunemente chiamato il rabbitfish corallo [coral rabbitfish] o blue-spotted spinefoot, e può crescere fino ad una lunghezza massima di quasi quattordici pollici, comunemente meno di otto centimetri, che lo rende uno dei più grandi rabbitfishes.  Verificato in Thailandia, Indonesia, Malesia, Singapore, Vietnam, Filippine, Palau, Kiribati, Papua Nuova Guinea, Australia, Vanuatu, Nuova Caledonia, ed intorno al Solomon Islands, le isole Ryukyu, Isole Ogasawara, Isole Aldabra, le Seychelles, le Maldive, e nel Mar delle Andamane.

I giovani si trovano tipicamente in piccole scuole intorno a scogliere e praterie, ma gli adulti di solito vivono in coppie isolate intorno a basse barriere coralline. I giovani possono anche scuola con altre specie, come ad esempio Siganus puellus.

Siganus corallinus

Siganus corallinus

Siganus punctatus:

Questa specie è piuttosto grande ed è comunemente conosciuto come il rabbitfish oro macchiato [gold-spotted rabbitfish] o spinefoot oro-maculato [gold-spotted spinefooto] e può raggiungere la lunghezza massima di quasi sedici pollici con la maggior parte vivono dodici anni. Verificato intorno alle Filippine, Australia, Indonesia, Singapore, Taiwan, Palau, Isole Ryukyu, isole Ogasawara, Isole Marianne, Isole Caroline, e le isole Kapingamarangi, ed anche sulla parte orientale dell’oceano indiano, il Golfo di Thailandia ed il Mar Cinese Meridionale.

Questa specie, da giovane, forma scuole in estuari poco profondi, ma gli adulti di solito vivono in coppie isolate in lagune e barriere coralline più profonde.

Siganus punctatus

Siganus punctatus

Siganus USPI:

Questa specie è tra le più piccole è comunemente conosciuto come bicolored foxface o USPI bicolore rabbitfish [uspi rabbitfish] e raggiunge una lunghezza massima di circa nove pollici e mezzo. A differenza di molte altre specie ha una piuttosto piccola distribuzione geografica, essendo endemica Fiji, con qualche esemplare segnalato intorno alla Nuova Caledonia.

I giovani vivono in scuole, gli adulti vivono in coppie isolate in pozze profonde all’interno della barriera corallina e creste intorno ai bordi della scogliera.

Siganus USPI

Siganus USPI

Siganus doliatus:

but also going by the names scribbled rabbitfish, pencil-streaked rabbitfish, two-barred rabbitfish, and barred spinefoot.

Questa specie ha molti nomi comuni, di solito è chiamato rabbitfish blu-allineato [blue-lined rabbitfish], ma altri nomi scritti sono matita striato rabbitfish [pencil-streaked rabbitfish], rabbitfish due sbarre [two-barred rabbitfish] e barrata spinefoot  [barred spinefoot]. Possono raggiungere una lunghezza massima di quasi dieci centimetri, ma come le prime tre specie di cui sopra, sono più comunemente meno di otto cm. Segnalato nella zona indo-malese ed Australia, Tonga a nord di Palau e Kosrae.

I giovani vivono in scuole, tipicamente nelle zone di alghe, e si accoppiano già a dimensioni relativamente piccole. Possono restare ancora in scuole spesso con altri pesci, come Siganus puellus, fino a quando sono di dimensioni normali e da quel momento vivono come coppie isolate. Adulti normalmente si verificano in lagune, reef profondo e lungo dirupi ai bordi della scogliera.

Si noti che Kuriiwa et al. (2007) riportarono vi erano prove che Siganus doliatus può incrociarsi con Siganus virgatus (sotto).

Siganus doliatus

Siganus doliatus

Siganus virgatus:

Questa specie è normalmente chiamata rabbitfish due sbarre [two-barred rabbitfish], virgate rabbitfish o barhead spinefoot, e può raggiungere una dimensione massima di circa dodici centimetri, la maggior parte sono più vicini ad otto cm.

Si verifica al sud dell’India, Sri Lanka, Isole Andamane, Thailandia, le coste meridionali e orientali della Cina, Taiwan, le isole Ryukyu, le Filippine, la Malesia, Singapore, Indonesia e Australia settentrionale.

I giovani si trovano in piccole scuole in aree di mangrovie e negli estuari, a volte entrando acqua dolce. Giovani più grandi / adulti formano coppie isolate e si muovono sulla scogliera le tane in zone costiere e pendii.

Siganus virgatus

Siganus virgatus

Siganus magnificus:

 

Questa specie è tipicamente chiamata il magnifico rabbitfish [magnificent rabbitfish] o foxface d’argento [silver foxface] e può raggiungere una lunghezza massima di circa nove pollici e mezzo.

Si trova nell’Oceano Indiano orientale dalla Thailandia, comprese le isole Similan a Giava, in Indonesia.

A differenza di molti dei suoi cugini, i giovani tendono a vivere singolarmente tra i rami dei coralli, mentre gli adulti formano coppie solitarie e possono talvolta essere trovati singolarmente.

Siganus magnificus

Siganus magnificus

Siganus puellus:

masked rabbitfish, decorated rabbitfish, masked spinefoot

Questa specie si chiama rabbitfish mascherato [masked rabbitfish], rabbitfish decorato [decorated rabbitfish], e spinefoot mascherato [masked spinefoot] ed è abbastanza grande con una lunghezza massima di quindici centimetri. Più comunemente sono più vicini a dieci centimetri.

Si verifica nell’Oceano Indiano attorno alle isole Cocos-Keeling, l’Australia occidentale, nel Pacifico occidentale del Mar Cinese del Sud per le Isole Gilbert, a nord verso le isole Ryukyu, a sud verso il sud Grande Barriera Corallina, la Nuova Caledonia e Tonga.

I giovani formano grandi scuole spesso mescolando con i Siganus corallinus, Siganus doliatus e Siganus spinus. Si trovano in tane di scogliera ed in lagune, specialmente nelle aree dominate da madrepore Acropora. Gli aAdulti formano coppie isolate e si trasferiscono in acque più profonde, tipicamente lungo le franate ai bordi della scogliera.

Siganus puellus

Siganus puellus

Siganus guttatus:

Questa specie è comunemente chiamata rabbitfish macchia gialla [yellow blotch rabbitfish], rabbitfish dorato [golden rabbitfish], orange spotted spinefoot, spinefoot d’oro [golden spinefoot] ed è un altro pesce di grandi dimensioni con una lunghezza  massima di oltre sedici pollici, comunemente una decina.

Si verifica nell’Oceano Indiano orientale intorno alle isole Andamane e Thailandia, intorno Malaysia, Singapore, Indonesia, Vietnam, nel Mar Cinese Meridionale del Pacifico dalle isole Ryukyu a Taiwan, nelle Filippine, e Palau.

E’ molto diverso dalle altre specie in quanto è attivo di notte.

Vive in scuole sia come giovani che come adulti.

Spesso preferisce le acque salmastre. Il suo habitat comune sono le scogliere costiere torbide e le mangrovie; spesso entra fiumi con le maree. Lavina e Alcala (1974) ha osservato che regolarmente si trova in aree con metà della salinità dell’acqua di mare  anche se può essere trovato alle franate costiere ed , a volte, alle barriere coralline.

Si noti inoltre che Kuriiwa et al. (2007) riportarono vi erano prove che Siganus guttatus può incrociarsi con Siganus lineatus.

Siganus guttatus

Siganus guttatus

Aquarium Care:

Rabbitfishes sono categoricamente difficili quando si tratta di trattare con le malattie a meno che sia perfetta la qualità delle acque, essendo resistenti come tutti gli altri pesci che comunemente si hanno negli acquari. E’ importante nutrirli bene e dare loro i cibi giusti. I siganus sono tutti erbivori soprattutto di alghe in natura; i giovani tendono a mangiare tipi di alghe più piccole e gli adulti si nutrono di alghe più grandi. Tuttavia molti si nutrono anche di una varietà di invertebrati tra cui spugne, tunicati e coralli, normalmente quelli molli, soprattutto se hanno fame e non ci sono alghe sufficienti ad essere trovate.

Pertanto è importante nella loro dieta dare molto materiale vegetale che possono essere primariamente fiocco o cubo ghiacciato, alimenti a base vegetale, quelli che si preferiscono. Fiocchi Spirulina sono anche buoni, alghe essiccate (nori e kombu).  Naturalmente potranno mangiare anche alimenti carnosi tra cui vari tipi di zooplancton, artemie, pezzi di pesce, vongole, ecc Quindi, si possono dar loro da mangiare una grande varietà di alimenti in un acquario. Di solito ottengono alcuni dei loro cibi con la scelta alle alghe che crescono sulle rocce negli acquari stessi e quindi possono essere grandi pulitori per l’acquario …… pure troppo.

Quando dovessero mangiare i coralli le cose possono essere diverse in quanto potrebbero poi mancare. Navigando online si trovano numerose storie di rabbitfishes; uno ha vissuto bene in un acquario di barriera per qualche tempo, anche per più di due anni, poi ha iniziato a mangiare coralli molli e pietrosi. Essi spesso mangiano zoantidi e polipi pulsanti prima, ma per quello che si può dire, essi possono anche mangiare il corallo Acanthastrea e le punte dei rami di molti altri coralli duri. Indipendentemente da ciò, c’è chi ha curato almeno una dozzina di rabbitfishes nei propri acquari e quelli dei propri clienti (commercio e/o manutenzione delle vasche) e non ci sono stati problemi con nessuno di loro.

Un testimonial: “ho un bel Siganus vulpinus nel mio acquario di barriera in questo momento. Nessun problema. Così lo sto alimentando tutto ciò di cui ha bisogno, o che ho appena ottenuto di nuovo.

Se si ha intenzione di mantenere un siganus in un acquario di barriera, bisogna essere sicuri avere il cibo adatto e di mantenere una stretta vigilanza su di esso nel caso in cui iniziasse a mangiare cose che non si desidera sia mangiato.

Un consiglio; essere sicuri di prestare attenzione alle dimensioni potenziale di qualsiasi specie si desidera inserirlo in un acquario di dimensioni adeguate. Se si è prestata attenzione sopra, siamo sicuri che il lettore ha notato che c’è una grande differenza di dimensione tra specie come Siganus USPI e Siganus guttatus; il primo è fino a nove pollici e mezzo di lunghezza e quest’ultimo fino a sedici anni. Quindi dare ad un esemplare lo spazio di cui ha bisogno.

Oltre a questo, crediamo un’altra cosa da raccomandare è quella di creare molti nascondigli per un rabbitfish. Personalità diverse che spesso possono richiedere parti ombrose ed alcuni posti in basso per dormire. Quindi, si dovrebbero avere molte rocce ed altre decorazioni dove i pesci possono andare se ne hanno voglia di nascondersi.

Compatibilità:

Quando si tratta di compatibilità il rabbitfishes tipicamente può andare d’accordo con qualsiasi altro pesce che non è un rabbitfish della stessa specie o similari. Tuttavia, si dovrebbe sempre essere consapevoli del fatto che, come qualsiasi altro tipo di pesce, ogni individuo può avere una propria personalità ed ogni tanto  ci possono essere dei  problemi.

Indipendentemente da ciò, mentre rabbitfishes giovanili in genere vivono nelle scuole in natura, cercando di mantenere due o tre della stessa specie in un acquario, di solito si portano a combattere. E’ una cosa strana, ma in uno spazio angusto, proprio non vanno d’accordo con l’altro.

Tuttavia, se la vasca fosse abbastanza grande e diversi piccoli individui di dimensioni simili si aggiungono contemporaneamente, la loro natura scolarizzazione a volte prevale la loro aggressività e possono andare d’accordo – almeno per un pò. In generale, si dovrebbero aggiungere almeno quattro o cinque alla volta ed anche questo non  garantirebbe la pace. Quindi potrebbe essere una cattiva idea fare tentativi a meno che non si possegga una vasca davvero grande, di almeno diverse centinaia di litri. (800 litri o più)

Quando si tratta di adulti, essi dovrebbero essere tenuti uno per acquario, a meno che non si possa trovare in vendita una coppia già accoppiata. Purtroppo, non è facile che venga offerta una coppia. Potrebbe essere possibile farne se sono specie molto diverse, ma ancora una volta, non bisogna provare a meno che non abbia davvero un grande acquario.

fonte per le notizie su acquariofilia: advancedaquarist

“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.