Crea sito

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata,Marbled electric ray

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave-

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave-

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray

La torpedine marezzata (Torpedo marmorata) è una torpedine della famiglia Torpedinidae. Chiamata anche razza elettrica.

Common Name:

English Spotted Torpedo, Marbled Electric Ray, Marbled Torpedo
French Torpille Marbrée
Spanish Torpille Marbrée

Nota tassonomiche: Questa specie è talvolta chiamato spotted electric ray, che ha portato confusione tra questa specie e il blackspotted electric ray (T. foscomaculata).

Descrizione

La forma di questi pesci è caratterizzata dal corpo circolare ed appiattito, solitamente più lungo che largo, idoneo a vivere per molto tempo sul fondale; la testa è molto grossa ed arrotondata; la coda è corta  e spessa dove  sono presenti alcune pinne (2 dorsali, 1 caudale che è ampia a forma dì triangolo); sul dorso sono presenti gli occhi ravvicinati e gli spiracoli [ le aperture branchiali poste dietro gli occhi] di forma sub – circolare muniti di 6 – 8 frange o appendici di eguale lunghezza. La pelle è nuda e liscia. Sulla parte ventrale sono presenti la bocca piccola munita di denti [ a cuspide singola, disposte a fasce] e le narici sono poste innanzi alla bocca e confluiscono in essa.

Le torpedini sono pesci cartilaginei molto particolari: possiedono infatti alcuni organi capaci di produrre scariche elettriche.
Questa torpedine si distingue dalla torpedine ocellata (Torpedo torpedo) per l’assenza degli ocelli bluastri sul dorso e perchè presenta gli spiracoli che hanno un evidente bordo sfrangiato costituito da alcuni prolungamenti molli e inclinati che tendono a lambirsi, le cui punte convergono verso il centro dell’apertura.

 

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii (squali e razze)
Superordine Euselachii
Ordine Torpediniformes(raggi elettrici)
Famiglia Torpedinidae(raggi elettrici)
Genere Torpedo
Specie T. marmorata
Nomenclatura binomiale
Torpedo marmorata
Risso, 1810
Sinonimi
Narcacion marmoratus (Risso, 1810)
Narcobatus marmoratus (Risso, 1810)
Torpedo diversicolor Davy, 1834
Torpedo galvani Risso, 1810
Torpedo immaculata Rafinesque, 1810
Torpedo picta Lowe, 1843
Torpedo punctata Rafinesque, 1810
Torpedo trepidans Valenciennes, 1843
Torpedo vulgaris Fleming, 1828
Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Distribuzione ed habitat

Specie frequente un po’ ovunque. Verificabile Mare del Nord (raramente), nell’Oceano Atlantico orientale, dal nord dell’Inghilterra fino al Capo di Buona Speranza in Sudafrica, e nel Mar Mediterraneo, da pochi metri di profondità fino a oltre 250, di solito a temperature inferiori ai 20 °C. È una specie bentonica e notturna, che vive su fondali di sabbiosi o melmosi dove riescono a rimanere seminascosti, ma talvolta si verificano anche in ambienti rocciosi o di grotta (con fondi molli adiacenti) ed anche tra la prateria di Posidonia oceanica.

Verificato in tutto il Mediterraneo. Questa specie è stata segnalata per essere più comune rispetto alle altre due specie Torpedo nel Mare Adriatico (Torpedo Torpedo e Torpedo nobiliana) (Bini 1967).

Colorazione

Il colore del dorso è molto variabile da bruno-violaceo a giallo-grigio, da bruno chiaro a bruno – rossastro a bruno scuro con chiazze scure; a volte il fondo può essere di color crema con marmoreggiature bruno scure. La parte ventrale dell’animale è biancastra.

 torpille-Torpedo-marmorata-torpedine-marezzata-Marbled-electric-ray-Torpille-Marbrée-Marbled-Torpedo


torpille-Torpedo-marmorata-torpedine-marezzata-Marbled-electric-ray-Torpille-Marbrée-Marbled-Torpedo

Dimensioni

Fino ad un metro di diametro con un peso massimo di 10 – 13.0 kg . Comunemente  il diametro è intorno ai 60 cm

Biologia

Gli organi elettrici si sviluppano negli embrioni già molto piccoli, diventando funzionali prima della nascita. I neonati sono già in grado di emettere scariche per catturare le prede. Possono produrre scariche fino a 220 volt; frequenza EOD [electric organ discharge] fino a 600 Hz. La torpedine caccia di notte pesci bentonici, stordendo le sue vittime grazie alle scariche elettriche che riesce a produrre. Salta sulla preda con un  rapido movimento, paralizzandola con il suo EOD che può raggiungere 100 centimetri di distanza. Gli organi elettrici, sono formati da circa 500 elementi prismatici a colonnina. Questa particolare arma è sfruttata dalla torpedine anche per difendersi da eventuali aggressori.

Le femmine hanno una maggiore aspettativa di vita dei maschi. Mellinger (1971) ha riferito che le femmine maturano a ~ 12 anni e vivono 20 anni, ed i maschi maturano a cinque anni e vivono 12-13 anni.

Comportamento

Evita temperature superiori a 20 ° C . Specie notturna, durante il giorno di solito si nasconde sotto gli strati molli del fondale con solo gli occhi e gli spiracoli fuori.

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Alimentazione

Si nutre di piccoli pesci bentonici  e crostacei catturati grazie agli organi elettrici.

Riproduzione – la crescita

Le torpedini sono una specie vivipara, partoriscono piccoli che si sviluppano dopo la fecondazione all’interno del corpo della madre quando l’embrione pesa circa 1 g; il periodo di gestazione è di circa 10/12 mesi; i neonati misurano da 10 a 14 centimetri circa alla nascita; in una cucciolata dai 5 ai 32 piccoli. Gli embrioni si nutrono inizialmente con il tuorlo, poi ricevono il nutrimento supplementare dalla madre per assorbimento indiretto di liquido uterino arricchito con muco, grassi o proteine attraverso strutture specializzate. I neonati possono usare la loro scarica elettrica con l’organo [(EOD)-electric organ discharge] per catturare le prede.

I maschi maturano a ~ 21-29 cm e femmine a 31-39 cm .

Probabilmente le femmine partoriscono ogni due anni; la fecondità sembra aumentare con la dimensione della femmina (Abdel-Aziz 1994 Capape 1979 Consalvo et al. 2007). La stagione riproduttiva è segnalata per essere nel mese di novembre a dicembre.

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

Torpedo-marmorata-Torpedine-marezzata-Panarea-Isole-Eolie-Sicilia-03-09-2013-Spinazzola-e-Pietra-della-Nave

“Questa TORPENIDE che abbiamo fotografato a Panarea-Isole Eolie (Sicilia)- 03/09/2013 Spinazzola e Pietra della Nave era molto grande: la sua circonferenza superava i 60 cm.-“
Minaccia per la specie

Lista Rossa IUCN Stato :  Carente di dati –CITES: Non valutato

Recenti analisi effettuate utilizzando i dati dell’indagine dello strascico nel mare Tirreno settentrionale hanno mostrato che la popolazione è in aumento nella zona costiera, probabilmente a causa del basso valore commerciale di questa specie (Ferretti et al. 2005). Analisi preliminari sembrano indicare che questa specie è in aumento in abbondanza fuori tutte le coste italiane

Grave minaccia: Preso come catture accessorie nella pesca reti a strascico, tramagli costiere e palangari di fondo. Non è pescato commercialmente ed è spesso scartato in mare per il suo basso valore commerciale (Minervini et al. 1985). Poche informazioni sono disponibili sulle catture di questa specie a causa dei rigetti in mare e l’aggregazione dei dati sbarchi. La pressione di pesca da pesca a strascico demersali è relativamente intenso sulla piattaforma continentale al largo dell’Africa occidentale.

Misure di conservazione precauzionali dovrebbero includere il rilascio immediato degli esemplari catturati, un migliore monitoraggio dei dati sulla pesca, l’identificazione di importanti aree di nursery e la creazione di aree protette per tali specie demersali.

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo

Usi umani

Specie praticamente priva di interesse sui nostri mercati, ove compare abbastanza frequentemente; commercializzata fresca. Le sue carni non sono eccezionali e contengono una tossina termolabile che svanisce dopo la cottura. Si cattura occasionalmente con reti a strascico.

Piu’ raramente delle altre specie, la torpedine e’ anch’essa essiccata. E’ un’operazione con una procedura piu’ complessa rispetto ad altre specie, in quanto le sue carni sono molto molli e richiedono piu’ tempo per la disidratazione. Viene svuotata delle viscere e lavata accuratamente, successivamente e’ legata per la coda ad una cannuccia tagliata ed e’ messa appesa ad una corda ad essiccare. L’esposizione al sole deve essere graduale e nelle ore piu’ calde il prodotto va esposto a mezz’ombra.

Acquario: acquari pubblici

Note
Pericolosità per l’uomo

Le torpedini possono produrre scariche fino a 200/220 W . La scarica elettrica nei confronti dell’uomo non è mortale, ma può provocare forte dolore. Questa particolare arma è sfruttata dalla torpedine anche per difendersi da eventuali aggressori o se si se. 

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo -

Torpedo marmorata ,torpedine marezzata, Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo –

LA STRUTTURA DELL’ORGANO ELETTRICO DELLA TORPEDO MARMORATA

THE FINE STRUCTURE OF THE ELECTRIC ORGAN OF TORPEDO MARMORATA

The fine structure of the electric organ of the fish Torpedo marmorata has been examined after osmium tetroxide or potassium permanganate fixation, acetone dehydration, and Araldite embedment. This organ consists of stacks of electroplaques which possess a dorsal noninnervated and a ventral richly innervated surface. Both surfaces are covered with a thin basement membrane. A tubular membranous network whose lumen is continuous with the extracellular space occupies the dorsal third of the electroplaque. Nerve endings, separated from the ventral surface of the electroplaque by a thin basement membrane, contain synaptic vesicles (diameter 300 to 1200 A), mitochondria, and electron-opaque granules (diameter 300 A). Projections from the nerve endings occupy the lumina of the finger-like invaginations of the ventral surface. The cytoplasm of the electroplaques contains the usual organelles. A “cellular cuff” surrounds most of the nerve fibers in the intercellular space, and is separated from the nerve fibre and its Schwann cell by a space containing connective tissue fibrils. The connective tissue fibrils and fibroblasts in the intercellular space are primarily associated with the dorsal surface of the electroplaque. [fonte : Articolo da The Journal of Cell Biology  di The Rockefeller University Press]

La morfologia dello sviluppo di Torpedo marmorata: i lobi elettrici 

The developmental morphology of Torpedo marmorata: the electric lobes.

The development of the electric lobes of Torpedo marmorata has been investigated using light and electron microscopical techniques. The lobe Anlagen become visible in the rhombencephalon along the floor of the 4th ventricle at the 10-mm stage. Many of the neuroepithelial cells in the Anlagen differentiate, Becoming postmitotic and axonic by the 24 mm stage. Proliferative zones of neuroepithelial cells disappear from the electric lobes by the 30-mm stage. After their initial, early differentiation the electromotor neurons remain monopolar until the 40-mm stage when dendrite formation begins. The differentiation of the electromotor neuron from a mono- to an immature multi polar form occurs between the 40- and 55-mm stages and involves, in addition to dendrite formation, a change from a pear-shaped to a spherical cell body, a dramatic increase in cytoplasmic volume, a centralization of the nucleus, an enlargement of the nucleolus and its migration away from the nuclear membrane, and differentiation of the axon hillock. The electric lobes are invaded by sinusoids at the 24-mm stage but formation of the capillary network by sprouting cords of endothelial cells begins later at the 40-mm stage. Neuronal cell death (26-74-mm stages) appears to be mainly an autolytic process and the debris is removed by immature glial cells. Afferent fiber growth cones are first recognized in the lobes at the 60-mm stage but synapses are not observed until the 78-mm stage. Myelination begins in the electric lobes concomitantly with the onset of synaptogenesis. A twofold increase in dendrite length occurs over the period when synapses begin to form in the lobes but dendritic maturation is not complete until the neonatal (120-mm) stage. The results are discussed in relation to the development of the electric organs.

fonte : – PMID:7174897 [PubMed – indexed for MEDLINE]

torpedine marezzata, Torpedo marmorata ,Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo -

torpedine marezzata, Torpedo marmorata ,Marbled electric ray, Torpille Marbrée, Marbled Torpedo –

Video

Raie Torpille marbrée from Anthony Leydet on Vimeo.


“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.