Crea sito

Clione ,Clione Antartide,Clione Limacina

Clione ,Clione Antartide,Clione Limacina

Clione Limacina Foto di Russ Hopcroft

Clione Limacina Foto di Russ Hopcroft

Clione ,Clione Antartide,Clione Limacina

Clione è un genere di piccole lumache di mare galleggiantii, pelagiche marine, gasteropodi molluschi della famiglia Clionidae , gli angeli del mare – Sea angels.

Descrizione

Ci sono due sottospecie che differenziano in lunghezza del corpo. La sottospecie del nord vive in acque fredde, matura a 3 cm (1,2 pollici) e può raggiungere una dimensione di 7-8.5 cm (2.8-3.3 in). La dimensione delle sottospecie meridionali è di 1,2 cm (0,47 in).

La neurobiologia di questa pteropod è stata studiata in dettaglio.

Pteropoda comprende i due cladi Thecosomata (le farfalle di mare) e gymnosomata (Clioni o Angeli del mare). Il Thecosomata (letteralmente “case-corpo”) hanno una conchiglia, mentre il gymnosomata ( “corpo nudo”) non lo hanno. Le due cladi possono o non possono essere sorelle taxa se non per la loro somiglianza (nel senso che sono entrambi pelagici, piccoli, e trasparenti ed entrambi i gruppi nuotano con ipersostentatori-like (parapodi ) sporgenti dal corpo) può riflettere adattamento al loro particolare stile di vita.

Articoli correlati

Farfalle di mare ,Sea butterflies,Thecosomata (Cliccare qui)

Platybrachium antarcticum (cliccare qui) In lavorazione 

Atlanticum pacificum Pneumoderma (cliccare qui)

Clione 
classificazione scientifica
Regno: Animalia
phylum: Mollusca
Classe: Gastropoda
(Non classificato): cladeheterobranchia
clade Euthyneura
cladeEuopisthobranchia
cladegymnosomata
superfamiglia: Clionoidea
Famiglia: Clionidae
sottofamiglia: Clioninae
Genere: Clione
Pallas 1774
Sinonimi 
Trichocyclus Eschscholtz 1825

Specie all’interno del genere Clione includono:

Clione Antartide (Smith, 1902)
Clione Limacina (Phipps, 1774)
Sono due specie simili con habitat diversi: una vive in acque antartiche e l’altra nelle acque fredde del Mar Glaciale Artico, Pacifico e Oceano Atlantico del Nord.
Le due specie sono distinguibili solo geneticamente mentre gli adattamenti alle condizioni estreme dei poli rendono le due specie esteriormente identiche.

Clione Antartide

Distribuzione

La distribuzione dei Clione Antartide è all’interno dell’emisfero sud nelle acque polari dell’Antartide. 

Dimensione

La lunghezza di questa specie è da 1,2 cm (0,47 in) a 4,2 cm. 

Clione antartide
classificazione scientifica
Regno: Animalia
phylum: Mollusca
Classe: Gastropoda
(Non classificato): cladeheterobranchia
clade Euthyneura
cladeEuopisthobranchia
cladegymnosomata
superfamiglia: Clionoidea
Famiglia: Clionidae
sottofamiglia: Clioninae
Genere: Clione
Specie: C. antartide
nome binomiale
Clione antartide
(Smith, 1902)
Ecologia – Biologia

UNA qua 

Clione Antartide è una componente importante dell’ecosistema polare. La Limacina Antartide Rangii Limacina è predata dalla medusa Diplulmaris Antartide

Questa specie si difende dai predatori sintetizzando un ichthyodeterrent (una sostanza chimica che scoraggia i pesci); questa è una molecola precedentemente sconosciuta chiamata pteroenone . L’angelo del mare – Sea angel agisce come un “ospite” per la hyperiid anfipode Hyperiella dilatata, che sfrutta la protezione fornita dalla icthyodeterrent del gasteropode

Riproduzione

Clione antartide depone le uova in primavera.

Alimentazione

Clione Antartide ha una grande capacità di stoccaggio dei lipidi: fino al 5% della sua massa umida. E’ in grado di sopravvivere senza cibo per circa sei mesi, utilizzando queste riserve di stoccaggio dei lipidi.   

Clione Limacina 

Descrizione

Clione Limacina, conosciuta come la farfalla nuda di mare, angelo del mare e Clione comune, è un angelo del mare  (lumaca di mare pelagica) E ‘stata descritta da Martens nel 1676 e divenne il primo gymnosomatous (senza guscio) “ pteropod ” ad essere descritto.  Una specie simile, Clione antartide , si trova in acque antartiche.

Clione Limacina
classificazione scientifica
Regno: Animalia
phylum: Mollusca
Classe: Gastropoda
(Non classificato): cladeheterobranchia
clade Euthyneura
cladeEuopisthobranchia
cladegymnosomata
superfamiglia: Clionoidea
Famiglia: Clionidae
sottofamiglia: Clioninae
Genere: Clione
Specie: C. Limacina
nome binomiale
Clione Limacina
( Phipps , 1774) [1]
Sinonimi 
  • Borealis Clio (Pallas, 1774)
  • Trichocyclus dumerilii Eschscholtz 1825
Sottospecie
  • Australis Clione Limacina ( Bruguière , 1792)
  • Clione Limacina Limacina (Phipps, 1774) 
Clione Limacina Foto di Visuals Unlimited

Clione Limacina Foto di Visuals Unlimited

Le estensioni delle ali di questi piccoli (meno di un pollice di lunghezza) pelagici Gymnosome pteropod o Sea Angel (Clione Limacina) spingono piuttosto rapidamente le creature verso il mare aperto

Distribuzione ed habitat

Clione Limacina abita sia il epipelagic e mesopelagici regioni della colonna d’acqua. 

Verificata dalla superficie fino a più di 500 metri (1.600 piedi) di profondità. Vive nell’ Oceano Artico e le regioni ed acque fredde del nord Pacifico e del nord Atlantico. ( Mar Glaciale Artico, Pacifico e Oceano Atlantico del Nord. )

Clione Limacina

Clione Limacina

Alimentazione ed abitudini alimentari

Angeli che mangiano farfalle     

Due qua 

Gli adulti si nutrono in un rapporto predatore-preda quasi esclusivamente delle farfalle di mare (nome scientifico Thecosomata) del genere Limacina: su Limacina helicina e su Limacina retroversa. Il processo di alimentazione del Clione Limacina è in qualche modo straordinario. Il buccale (“bocca”) apparecchiatura è formata da tre coppie di coni buccali. Questi tentacoli afferrano il guscio di Limacina helicina. Quando la preda è nella giusta posizione, con la sua apertura  del guscio di fronte al radula del Clione Limacina, l’afferra con i suoi ganci chitinose, estroflessi da sacche gancio.

Pertanto i due tentacoli addizionali con l’estremità ad uncino si insinuano nel guscio ed estraggono la sfortunata Limacina helicina che, una volta completamente fuori dal guscio, viene inghiottita viva e spesso la si vede ancora muoversi attraverso il corpo trasparente del suo predatore.

Gli adulti delle farfalle di mare ( Thecosomata ) sono assenti per gran parte dell’anno, lasciando Clione Limacina senza accesso al loro principale fonte di cibo. Uno studio su 138 Clioni Limacina durante un periodo senza adulti di farfalle di mare ha scoperto che lo stomaco di 24 contenevano resti di anfipodi e 3 contenevano resti di calanoidi. Questo cambiamento della preda temporanea può consentire loro di sopravvivere nei periodi di carestia,  anche se la specie può sopravvivere per un anno senza cibo. in tale inedia eccezionale nel laboratorio le lumache sono diminuite in media di 22,4-12 mm (0,88-0,47 in). 

Nella fase larvale Clione Limacina si ciba di fitoplancton

Clione Limacina

Clione Limacina

Biologia

Volando nell’acqua

L’evoluzione, si sa, non conosce limiti alla fantasia. Nelle gelide acque dell’Artico i gasteropodi del gruppo degli Opistobranchi hanno modificato il piede, la struttura su cui le lumache terrestri strisciano, trasformandolo in due ali leggiadre con cui “volano” tra il plankton.

Tra gli Opistobranchi, i Gymnosomata sono diafane creature chiamate dagli inglesi “sea angels“, angeli di mare. I parapodia, ovvero le alucce, battono alla frequenza media di 1-2 battiti al secondo consentendo a questi animali scatti notevoli in caso di necessità. La conchiglia è andata persa per rendere più agili queste effimere e trasparenti creature.

Clione Limacina Foto di Alexander Semenov

Clione Limacina Foto di Alexander Semenov

Comportamento
Angeli o demoni?

Nonostante l’aspetto etereo, gli angeli di mare sono dei voracissimi e temibili predatori di farfalle di mare.

Il riconoscimento della preda avviene per contatto e lo stimolo porta a una rapidissima estroflessione degli otto potenti tentacoli buccali detti “coni”, che immediatamente avviluppano il guscio della farfalla di mare, tenendola ben salda.

controlla veligere

Gli angeli di mare hanno bisogno di nutrirsi spesso per sopravvivere alle temperature delle acque polari e quando c’è scarsità di cibo il loro metabolismo rallenta anche di venti volte. Tutti gli stadi vitali di Clione limacina sono predatori di Limacina helicinatranne le veligere, il primo stadio. Man mano che le dimensioni del predatore aumentano, aumentano anche quelle della preda selezionata, per cui il ciclo vitale della preda e del predatore sono strettamente sincronizzati.

Clione Limacina Foto di Russ Hopcroft

Clione Limacina Foto di Russ Hopcroft

Riproduzione – la crescita

In Svalbard (arcipelago norvegese nel Mar Glaciale Artico), il ciclo di vita di Clione Limacina sembra essere di almeno 2 anni. E’ un ermafrodita ed osservazioni suggeriscono questo è simultaneo. Si riproduce durante la primavera e l’estate, e le uova sono  di circa 0,12 mm.

Come molti gasteropodi, gli angeli di mare hanno… il sesso degli angeli: sono ermafroditi a fecondazione interna.

Ogni individuo ha strutture genitali sia maschili che femminili ma la fecondazione è incrociata e lo scambio di spermatozoi avviene sempre simultaneamente tra due individui, che rimangono uniti ventralmente anche per quattro ore. Dopo circa 24 ore dalla fertilizzazione le uova verranno emesse in una massa gelatinosa sferica che le incapsula e le aiuta a galleggiare.

Clione Limacina - la fecondazione - Foto di Fred Bavendam

Clione Limacina – la fecondazione – Foto di Fred Bavendam

Predatori

Clione Limacina è preda di alimentatori planctonici, come le balene,  che storicamente ha portato i marinai a chiamarlo “whale-food”. Alcuni pesci sono anche i suoi predatori. Ad esempio, il salmone Chum, Oncorhynchus keta, è un importante predatore di gymnosomata

 

Articoli correlati

Farfalle di mare ,Sea butterflies,Thecosomata (Cliccare qui)

Platybrachium antarcticum (cliccare qui) In lavorazione 

Atlanticum pacificum Pneumoderma (cliccare qui)

 
“Articolo a scopo didattico-istruttivo, divulgativo, informativo e ricreativo“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.